Attualità Monte Sant'Angelo

A Pierpaolo D'Arienzo il premio Livatino per l'impegno sociale 2018: "Dedicato ai sindaci costretti in trincea"

XXIV Memorial dedicato ai giudici antimafia Livatino-Saetta-Costa ieri a Spinazzola. Prestigioso riconoscimento per il sindaco di Monte Sant’Angelo e per le mogli dei fratelli Luciani uccisi lo scorso agosto

Ieri, martedì 18 settembre, a Spinazzola, il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, è stato premiato dal Comitato antimafia Livatino-Saetta-Costa insieme a Matilde Montinaro (sorella del capo scorta di Giovanni Falcone), al Procuratore di Trieste, alle mogli dei fratelli Luciani uccisi lo scorso agosto a San Marco in Lamis, al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e alla cooperativa Agriculture (l’impresa agricola di Acquaviva gestita dagli immigrati a cui sono stati affidati i terreni confiscati alle mafie) tra gli altri.

“È un grande onore ricevere questo riconoscimento” - ha dichiarato il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo - “Lo voglio condividere con tutti quei colleghi sindaci che quotidianamente sono chiamati a fare scelte ‘giuste’, a lavorare in trincea per il bene e il riscatto sociale delle nostre comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Pierpaolo D'Arienzo il premio Livatino per l'impegno sociale 2018: "Dedicato ai sindaci costretti in trincea"

FoggiaToday è in caricamento