Buoni a un euro per chi userà bicchieri e posate riutilizzabili: così la mensa scolastica diventa 'Plastic free'

L'iniziativa del comune di Biccari che punta alla graduale eliminazione della plastica dalla mensa scolastica

A Biccari la mensa scolastica diventa 'Plastic free' e ultraconveniente. Per i genitori che sottoscriveranno l’eco patto con il Comune il buono mensa giornaliero costerà soltanto 1 euro.

In cambio, l’impegno ad utilizzare bicchieri e posate riutilizzabili (fornite direttamente dal Comune) al posto di quelli usa e getta. La graduale eliminazione della plastica dalla mensa scolastica sarà completata con l’introduzione di piatti compostabili (destinati alla Compostiera di Comunità del paese in fase di ultimazione) e la sostituzione delle bottiglie di acqua con le caraffe riempite con acqua corrente di Biccari (tra i pochissimi Comuni, peraltro, ad avere ancora la gestione dell’acqua comunale).

Agli evidenti benefici economici per le famiglie che aderiranno al progetto sperimentale, attraverso la firma dell’Eco Patto, seguiranno anche importantissimi benefici ambientali. L’obiettivo è eliminare oltre 120 mila pezzi usa e getta, tra bicchieri, piatti e posate nel corso dell’anno scolastico 2018/2019. In questo modo, il Comune di Biccari risponde all’appello del Ministero dell’Ambiente Sergio Costa - #Iosonoambiente - " Liberiamoci dalla plastica" e si conferma realtà aperta alle innovazioni ed attenta ai temi ambientali. L’Amministrazione comunale di Biccari, difatti, non è nuova ad iniziative simili, basti pensare all’apertura dell’innovativo Negozio dei Rifiuti (eco-buoni in cambio di differenziata), all’adesione alla rete delle Città Libere dai Pesticidi e ai riconoscimenti ottenuti da Legambiente e dell’Associazione Comuni Virtuosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento