Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | L'impronta di Salvini su Foggia: "Provincia più complicata, via i ghetti e lotta a mafia e caporalato"

16 braccianti agricoli africani morti in due terribili incidenti stradali nel giro di 48 ore in provincia di Foggia. La visita del ministro Matteo Salvini a Foggia, dall'incontro con una delegazione di migranti al vertice del comitato sulla sicurezza e l'ordine pubblico

 

Dalla contestazione all'acclamazione: tre anni dopo Matteo Salvini torna a Foggia da Ministro, detta la linea delle politiche del Governo in materia di sicurezza e contrasto alle mafie e al caporalato, indica i tempi, lascia il segno, abbraccia i suoi, scatta selfie e saluta con la promessa di ritornare presto e più spesso in Capitanata: "Questa è la provincia più complicata della Puglia, comincia un percorso che mi rivedrà e ci rivedrà a frequentarci parecchio nei prossimi mesi"

Poco social e molto istituzionale, prima di sottoporsi alle domande della stampa, il Ministro ha incontrato una delegazione della cooperativa 'Africa Di Vittorio' e poi si è intrattenuto per circa un'ora con il Prefetto e i vertici delle forze dell'ordine: "L'obiettivo è comune". Sia con i migranti che con la squadra Stato: sgomberare i ghetti, mettere gli agricoltori nelle condizioni di poter garantire una giusta paga ai braccianti agricoli, aumentare la presenza delle forze dell'ordine sul territorio e contrastare il fenomeno del caporalato"

Questi i punti sul quale il vicepremier si è concentrato maggiormente: "La lotta alla mafia, allo schiavismo e allo sfruttamento del lavoro nero e dell'immigrazione clandestina è una priorità mia, di questo Governo, e useremo tutte le armi legalmente permesse per mettere in condizioni di non nuocere e di non lavorare questi delinquenti, vanno aggrediti i patrimoni dei mafiosi, lavoreremo anche sull'evasione fiscale e contributiva, c'è una legge sul caporalato che deve essere migliorata e aggiornata"

Salvini ha poi assicurato che "la Questura di Foggia salirà di importanza e quindi di organico" e sottolineato: "Cercheremo di aumentare l'organico della Procura di Foggia che delle forze dell'ordine". L'obiettivo di Salvini è lo smantellamento dei ghetti, sul quale "stiamo lavorando già da tempo con Emiliano"

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento