Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità Orta Nova

Infaticabile Gino, volontario da ‘record’ di Orta Nova: a 73 anni è nel servizio d’ordine dei Musei Vaticani

La storia di Luigi Zarella, tra i padri fondatori della Misericordia di Orta Nova, partito al seguito dei giovani volontari del Servizio Civile Universale. "Grazie ai volontari come Gino, riusciamo a spiegare ai giovani quanto sia importante spendersi per il prossimo"

Luigi Zarella detto 'Gino'

Si dice sempre più spesso che i giovani non abbiano dei riferimenti da emulare per la loro crescita. Allora quando un esempio di vita continua a mostrare alle nuove generazioni una strada virtuosa da percorrere è giusto darne notizia. Luigi Zarella è tra i padri fondatori della Misericordia di Orta Nova e, alla veneranda età di 73 anni, è partito in questi giorni al seguito dei giovani volontari del Servizio Civile Universale, per dare il suo infaticabile apporto presso i Musei Vaticani.

Grazie ad una collaborazione con la Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, infatti, l’associazione ortese da anni invia i propri volontari in questo luogo che è il fulcro culturale della città del Vaticano, dove sono custodite alcune tra le più importanti testimonianze storiche della cristianità. Quest’anno è già il secondo team di volontari che parte alla volta del Museo e nella brigata che rimarrà dal 3 all’8 agosto c’è anche Luigi Zarella - detto Gino - storico volontario ortese che non mancherà di dispensare consigli utili ai più giovani.

Presso i Musei Vaticani di Roma, i volontari delle Misericordie si occupano di gestire l’afflusso di turisti, in modo che tutto avvenga al massimo del controllo e della gestione. A causa delle normative di prevenzione del contagio da Covid-19, i volontari sono anche impiegati nella vigilanza sui dispositivi di sicurezza personale e nella misurazione della temperatura corporea degli avventori. Con la solita carica esplosiva che lo contraddistingue, anche Gino ha preso parte a questa bella esperienza che da lustro e responsabilità alla realtà di volontariato ortese. Successivamente i volontari in tuta gialloblù prenderanno parte al servizio d’ordine presso il ‘Passo dello Stelvio’, sempre a supporto dell’organizzazione confederale.

“L’esempio di Gino è molto importante per noi”, afferma il governatore della Misericordia di Orta Nova, Giuseppe Lopopolo. “Nei 28 anni della nostra associazione non ha mai fatto mancare il suo sostegno, motivando la nostra squadra e impegnandosi insieme alla moglie Sabina in tutte le mansioni, dalle più semplici alle più complesse. Oggi, grazie ai volontari come Gino, riusciamo a spiegare ai giovani quanto sia importante spendersi per il prossimo, anche quando le situazioni della vita potrebbero indurci ad essere più egoisti. Anche durante la fase emergenziale del Covid si è impegnato insieme agli altri volontari per aiutare la popolazione. Grazie a Gino per questo bell’esempio di vita e grazie a tutti i volontari della Misericordia che seguono il suo esempio”, conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infaticabile Gino, volontario da ‘record’ di Orta Nova: a 73 anni è nel servizio d’ordine dei Musei Vaticani

FoggiaToday è in caricamento