"Non è periodo di aperitivi". Lopalco anticipa il lockdown e la vita degli italiani: "Lavoro, casa e lettura di un libro"

L'assessore alla Sanità Pierluigi Lopalco a 'Che tempo che fa' è ritornato sulla chiusura delle scuole in Puglia. Ad Omnibus ha anticipato la vita degli italiani nelle prossime due/tre settimane

Pierluigi Lopalco

L'assessore alla Sanità della Regione Puglia Pierluigi Lopalco prova ad anticipare le misure contenute nel nuovo Dpcm in arrivo. A Omnibus, su La7, l'epidemiologo suggerisce "una limitazione dei contatti tra le persone che non siano strettamente necessari".

Per Lopalco bisognerà limitare le aggregazioni sociali: "Se facciampo il coprifuoco alle 18, poi l'aperitivo durante il fine settimana si fa alle 16. Non dobbiamo proprio farlo l'aperitivo, non bisogna festeggiare in questo momento e va rimandato per qualche settimana".

L'assessore suggerisce di andare al lavoro, tornare a casa e leggersi un bel libro: "Questa deve essere la vita degli italiani per le prossime 2-3 settimane"

L'epidemiologo ha ribadito l'intenzione di tenere aperte le scuole elementari. Proprio sulle scuole, ieri sera a 'Che tempo che fa' di Fabio Fazio, Pierluigi Lopalco ha sottolineato l'impopolarità della misura presa "perché le misure di contenimento vanno prsse quando non si vede ancora il disastro. Questo è il paradosso della prevenzione: il principio di precauzione è difficile da far digerire anche in maniera politica". Il riferimento è alle polemiche con il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina.

Secondo Lopalco un po' tutti si allineeranno alle misure prese dalla Regione Puglia sulla scuola: "Abbiamo migliaia di ragazzi a casa in isolamento, perché si sono contagiati oppure sono stati a contatto. E la burocrazia degli isolamenti ci blocca tutto il contact tracing"

E ancora, ha concluso l'epidemiologo pugliese: "Io sono per le misure nazionale, più precocemente vengono prese maggiore sarà la sua efficacia. E probabilmente la durata. Se chiudiamo subito la scuola e si fa subito il lockdown, potremo far tornare prima i nostri ragazzi a scuola e fare acquisti a Natale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento