Ora sono tutti fornai e pasticceri, nel Foggiano il lievito di birra va a ruba: il must have della quarantena è introvabile!

Una gastronomia di San Severo dall'inizio della quarantena ha venduto novanta chili di panetti. A Foggia un supermercato ha triplicato le vendite dei preziosi cubetti. In tutta la Capitanata è caccia all'ingrediente per pizza, pane e dolci

Lievito di birra

"Nel mese di febbraio la vendita del lievito di birra ha subito un'impennata. Nel nostro punto vendita sono stati acquistati circa 1300 pezzi da 25 grammi a fronte di una media mensile di 400 circa. Attualmente non se ne trova".

Nel supermercato Conad di via dell'Immacolata a Foggia le vendite sono triplicate. Il paniere delle famiglie foggiane si aggiorna in tempo di pandemia. Altro che carta igienica, il must have della quarantena Made in Italy è il lievito di birra. Alla pizza non si rinuncia.

Anche in provincia di Foggia i panetti sono un oggetto del desiderio. Sono introvabili. In alcuni negozi è stato affisso il cartello “lievito finito” per avvisare i clienti a caccia dei preziosi cubetti. C’è chi rimedia con le bustine, chi si cimenta nella preparazione del lievito madre. I foggiani hanno fatto la scorta, insieme alla farina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È la prima cosa che se va in questo periodo", risponde la commessa di un supermercato al banco frigo. Nei negozi di vicinato nessuna speranza. Eurospin, nei giorni scorsi, ha limitato l'acquisto a massimo due pezzi. In città alcuni panifici si sono attrezzati con quello sfuso. Pane, pizza e dolci sono il passatempo preferito durante la reclusione forzata. Mettono tutti le mani in pasta. Un alimentari di San Severo, Gastromania Porta San Marco, lunedì mattina, poco dopo mezzogiorno ha annunciato il rifornimento del lievito. Sono partite le ordinazioni a raffica: due, tre, cinque panetti da 500 grammi alla volta. A fine giornata erano già finiti. È arrivato un altro carico. E ne hanno ancora. "Fino ad ora, dall'inizio della quarantena, abbiamo venduto circa 90 chili di lievito. Una cosa del genere non si era mai vista".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Feltri terrorizzato da Foggia: non lo ferma nemmeno il dramma del Coronavirus, è odio nei confronti del capoluogo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento