Una piccola biblioteca al centro 'Vita' di Cerignola: la lettura diventa forma di conforto e sostegno

L'iniziativa del centro di riabilitazione. Un angolo per la lettura che non è solo intrattenimento, ma anche conforto, sostegno, strumento per distogliere la mente da pensieri e da difficili situazioni di salute

Il circolo virtuoso della lettura, lo scambio di libri, la possibilità di affidarsi alle pagine di un libro per trovare momenti di svago sta prendendo piede in molte realtà, anche sanitarie. 

Il Gruppo Salatto lo ha sperimentato da tempo, favorendo occasioni di lettura nelle sue strutture. Anche a Cerignola, con il Centro Medico Vita che si è dotato di una libreria “aperta”, dove la lettura non è solo intrattenimento, ma anche conforto, sostegno, strumento per distogliere la mente da pensieri e da difficili situazioni di salute. Il libro, come recita un proverbio arabo, è un giardino custodito in tasca. 

E la biblioteca del Centro Vita è “un giardino” dove fioriscono libri che i pazienti possono leggere e lasciare a chi sarà lì dopo di loro. Un virtuale scambio di testimone che favorisce legami emotivi e crea un’oasi di serenità con un piccolo gesto. «Leggere è linfa per la mente ma anche ristoro per il corpo. Nelle pagine di un libro possiamo perderci e ritrovarci, dimenticare le fatiche della vita quotidiana e le angosce per la salute nostra e dei nostri cari. Nella frenesia dell’epoca moderna, favorire momenti di tranquillità aiuta a recuperare una dimensione più lenta a tutto vantaggio dei rapporti personali. Per questo, accanto alla evoluzione delle tecniche mediche deve accompagnarsi anche lo sviluppo del senso etico e dell’attenzione ai bisogni emotivi del paziente. Vogliamo favorire processi di umanizzazione capaci di coniugare il concetto di “malattia da curare” a quello di “persona di cui prendersi cura”», sottolinea Potito F.P. Salatto, presidente del Gruppo Salatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento