Mercoledì, 4 Agosto 2021
Attualità

Il Prefetto e quel muro contro le organizzazioni mafiose. Lettera ai foggiani. "Uniti leghiamoci nella legalità"

Lettera del prefetto di Foggia Raffaele Grassi ai cittadini, imprenditori, commercianti e amministratori pubblici di Foggia e della Provincia. La battaglia contro le organizzazioni mafiose si combatte insieme

Il Prefetto di Foggia Raffaele Grassi, colpito da un lutto familiare - prende carta e penna e scrive alla società civile, pubblici amministratori, imprenditori e commercianti, ai quali chiede di legarsi nella legalità, di fare rete e di restare uniti. 

Criminalità, la lettera del Prefetto alla città di Foggia

"Purtroppo per un lutto familiare non posso essere con voi in questa significativa giornata

Vi ringrazio innanzitutto per aver aderito all'invito che assieme al Prefetto Porzio vi abbiamo formulato. Oggi il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica apre la parte alla comunità in un momento sensibile per la città di Foggia e la provincia.

Il segnale che intendiamo trasmettere è quello di continuare a credere nello Stato e sostenerlo nell'azione di contrastro alla criminalità organizzata in tutte le sue forme ed espressioni.

L'obiettivo che vogliamo ottenere è quello di fare muro contro le organizzazioni mafiose. Un muro eretto da tutte le componenti sociali.

E' venuto il momento di schiararsi nella lotta al crimine nell'assoluto convincimento che la comunità costituisce il primo ineludibile avamposto di una istituzione chiamata Stato.

Nel rispetto dei principi delle regole e dei valori dei nostri ordinamenti dobbiamo lottare affinché i clan mafiosi siano isolati e non penetrino nei tessuti della società civile. Una società, quella foggiana, ricca di cultura e storia.

Una società ora sofferente che, ne sono certo, saprà riprendersi maturando pieno convincimento nel fare quadrato assieme alle istituzioni dello Stato, alla Magistratura e alle Forze di Polizia, alle quali rivolgo sentimenti di infinita stima per il loro operato incessante.

La bussola traccia gli orientamenti e l'unico che possiamo seguire è quello della legalità. Leghiamoci nella legalità. Solo facendo rete si possono ottenere risultati. Imprenditori, commercianti, pubblici amministratori, cittadini, siamo tutti impegnati per un futuro più luminoso e ricco di crescita.

Uniti si raggiunge la bellezza ed essa ci libera dalla solitudine. Solo così possiamo vincere paure e resistenze. Con questi auspici vi auguro ogni bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Prefetto e quel muro contro le organizzazioni mafiose. Lettera ai foggiani. "Uniti leghiamoci nella legalità"

FoggiaToday è in caricamento