menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento del saggio di fine anno

Un momento del saggio di fine anno

A Parcocittà torna "Assaggi di Libertà", il laboratorio di Teatro di Quartiere per tutte le età

Si ricomincia il 4 ottobre, con le elezioni/workshop di Tonio Sereno arricchite da un collettivo di professionisti della città. Nuove sfide e più avvincenti obiettivi attendono gli allievi del corso (iscrizioni sempre aperte)

Dopo il successo del primo laboratorio primaverile e il riuscitissimo saggio dello scorso luglio (una scommessa vinta con risultati soprendenti, che hanno sancito, sulla scorta di un motivato entusiasmo, la nascita della "Compagnia del Parco"), torna, a partire da giovedì 4 ottobre, "Assaggi di Libertà", il corso di Teatro di Quartiere promosso da Parcocittà.

Anche in questa seconda fase la formula sarà la stessa, ovvero quella delle lezioni/workshop: il laboratorio continuerà ad approfondire il tema della Libertà e sarà condotto da Tonio Sereno, regista della Compagnia ScenAperta, con la partecipazione straordinaria di un collettivo di professionisti (provenienti dalle più note e riconosciute compagnie del territorio) che di tanto in tanto integreranno i due appuntamenti settimanali previsti dal corso e la cui presenza verrà annunciata di volta in volta a mezzo stampa e tramite i canali social di Parcocittà, con debito anticipo.

Il laboratorio si articolerà intorno alla propedeutica del teatro, per permettere a tutti, anche a chi ne è a completo digiuno, di avvicinarsi a questo magico, edificante mondo. Anche questa volta il corso avrà una durata di tre mesi e sarà incentrato sugli esercizi che si pongono alla base dell’attività teatrale: respirazione; utilizzo della voce; dizione; movimento scenico; elementi di recitazione. Il tutto sviluppato attorno al tema centrale sopra citato, su cui gli allievi produrranno insieme ai vari "docenti", e attraverso specifici focus, le loro riflessioni artistiche: il vasto campo della Libertà, dunque, sarà trattato secondo le diverse scuole e filosofie teatrali rappresentate dagli operatori del team messo in campo: attraverso, dunque, tagli, punti di vista e sfaccettature differenti, con il suppporto di materiale e documentazione di origine teatrale, musicale, letteraria, e, per di più, con l’aiuto di varie figure professionali come giornalisti, filosofi, sociologi, pedagogisti, passando, infine, per sessioni di teatro-terapia affidate ad esperti del settore.

L'obiettivo individuato per questa seconda fase di laboratorio risiede nell'allestimento di una vera e propria conferenza-spettacolo sulla Libertà (a cui lavoreranno insieme "vecchi" e "nuovi" allievi del corso) da portare in giro per scuole, piazze e teatri del territorio. Il lavoro ripartira' da alcuni dei pezzi del saggio messo in scena nel luglio scorso a Parcocittà: ovvero la rappresentazione collettiva del "Primo Canto del Purgatorio" di Dante Alighieri (per la regia di Lello Manna de Gli Allegri Ostinati); la poesia "Libertà" di Paul Eluard (regia di Tonio Sereno di ScenAperta); il monologo finale di Charlie Chaplin ne "Il grande dittatore" (interpretazione dell'attore Luigi Schiavone); il reading corale incentrato su alcuni dei più famosi aforismi che parlano di Libertà. A questi frammenti, dunque, nell'ottica della realizzazione di uno spettacolo più ampio e articolato, se ne aggiungeranno degli altri che verranno pensati, allestiti e assemblati ai primi durante la seconda edizione di "Assaggi di LIbertà", a partire, apppunto, dal 4 ottobre prossimo.

Nel ringraziare tutti gli operatori/docenti che hanno dato un prezioso contributo alla prima edizione del Laboratorio di Teatro di Quartiere di Parcocittà, e cioè, oltre a quelli già citati, anche Pierluigi Bevilacqua (Piccola Compagnia Impertinante); Stefano Corsi e Mariangela Conte (Teatro della Polvere) e il filosofo Giuseppe Marrone, per aver contribuito, con le loro lezioni, aderito e sostenuto in varie forme la realizzazione di questo piccolo-grande sogno teatrale, si ricorda che la seconda edizione di "Assaggi di Libertà" confermerà la presenza di alcuni di essi e aggiungerà nuove collaborazioni con operatori di altre compagnie del terrirorio per continuare a rappresentare al meglio le innumerevoli potenzialità che Foggia e la sua provincia esprimono in campo artistico. Il laboratorio è aperto a corsisti di tutte le età. La frequenza è prevista ogni lunedì e giovedì dalle ore 19.00 alle ore 21.00. La quota di partecipazione per l'intera durata del corso: tesseramento annuale all’associazione “Amici del Parco” (10 euro) più 15 euro di quota iscrizione al laboratorio. Tutte le info sui canali social di Parcocittà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Attualità

"L'antimafia non si fa così". A Foggia compleanno amaro della legge 109. "Senza visibilità per i beni confiscati, lo Stato ha vinto ma nessuno lo sa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento