Attualità

Un infopoint ed una postazione 'birdwatching' per i turisti disabili: ad Ischitella turismo inclusivo con 'EParks'

L'inaugurazione presso l’Idrovora di Muschiaturo del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, ubicata presso il Lago di Varano

Sono stati inaugurati presso l'Idrovora di Muschiaturo del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, ubicata presso il Lago di Varano (Ischitella) un infopoint ed una postazione per il birdwatching destinata all'utilizzo da parte dei diversamente abili.

I manufatti sono stati realizzati nell'ambito del progetto comunitario 'E-Parks' (Reti di conoscenza ambientale e amministrativa per una migliore attrattività turistica nelle aree naturali), che punta a favorire la fruibilità degli ambienti delle aree protette del Gargano, attraverso la realizzazione di strutture dedicate, dotate altresì di servizi specifici.

L'infopoint e la postazione per il birdwatching architettonicamente richiamano gli antichi capanni dei pescatori della laguna lacustre. "Un modo questo", ha dichiarato il presidente del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, Eligio Giovan Battista Terrenzio, "per coniugare tradizione ed innovazione, valori fondanti di questo ampio partenariato che vede soggetto capofila il Dipartimento di Economia dell'Università di Foggia, con la collaborazione del Consorzio, Confindustria Foggia, Azienda Sanitaria Locale di Foggia, Ente Parco Nazionale del Gargano, Camera di Commercio di Arta (Grecia) e Università del Peloponneso (Grecia)".

"La presenza all'evento del sindaco di Ischitella, Carlo Guerra, che ringrazio per la collaborazione", ha aggiunto il Terrenzio, "va inoltre in direzione di quelle sinergie istituzionali che contraddistinguono l'attività dell'ente consortile che ho l'onore di rappresentare, in uno con l'attenzione delle associazioni naturalistiche, del volontariato e delle organizzazioni di categoria che ci hanno onorato della loro partecipazione".

L'obiettivo più generale del progetto E-Parks è quello di sviluppare un marchio univoco (label) per i soggetti pubblici e privati che operano sul territorio delle aree naturali protette, coniugando sostenibilità (tutela dell'ambiente naturale), economicità (uso razionale delle risorse) e socialità (salvaguardia dei soggetti con bisogni speciali), per favorire uno sviluppo turistico responsabile delle aree transfrontaliere interessate dall'intervento, nella prospettiva di aumentare la loro capacità attrattiva.

L'attività di progetto proseguirà con il monitoraggio dell'iniziativa da parte del Dipartimento di Economia dell'Università di Foggia, in particolare per quanto attiene alla fruizione dell'info point, confrontando, successivamente, i dati italiani con quelli greci. Saranno, quindi, definite le modalità di gestione e i soggetti che provvederanno alla stessa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un infopoint ed una postazione 'birdwatching' per i turisti disabili: ad Ischitella turismo inclusivo con 'EParks'

FoggiaToday è in caricamento