menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iginio Ventura conquista Senigallia. Il suo sorbetto è tra le più creazioni più apprezzate a 'Identità di Gelato'

'Amarena. (punto)' è il nome del sorbetto di amarene da piante autoctone del Gargano, biscotto morbido di pasta di mandorle e acqua profumata con erbe spontanee della macchia mediterranea, proposto dal gelatiere di Peschici

Lunedì 27 luglio Senigallia ha ospitato la prima edizione di 'Identità di gelato', appuntamento dedicato alla gelateria d’autore, promosso da Identità Golose, il congresso internazionale di Cucina che da tempo dedica una sezione di approfondimento al mondo del gelato, in tutte le sue declinazioni. Tra i 7 interpreti, selezionati fra i più interessanti della scena gastronomica contemporanea, fa capolino il nome del gelatiere di Peschici, Iginio Ventura, terza generazione in casa Pina Gel. Iginio è ormai da 10 anni alla guida della storica bottega di famiglia, rilevata nel 2011 dopo una chiusura temporanea. In poco tempo è riuscito non solo a riaffermare la presenza di Pina Gel sul territorio introducendo innovazioni rispettose del trascorso dell’attività, ma anche a guadagnarsi le attenzioni di autorevoli penne del giornalismo enogastronomico italiano. La creazione di Iginio per Identità di Gelato si intitola 'Amarena. (punto)': sorbetto di Amarene da piante autoctone del Gargano, biscotto morbido di pasta di mandorle e acqua profumata con erbe spontanee della macchia mediterranea. Una ricetta che incarna la visione di Iginio, ricercatore dell’essenzialità nel gusto, artigiano rispettoso delle materie prime e autore di un gelato complesso nella tecnica ma semplice e immediato al palato del cliente, capace di restituire autentiche sensazioni di un tempo perduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento