Green pass obbligatorio dal 6 agosto, molti foggiani favorevoli: "È una garanzia". Ma c'è chi dubita: "Sarà un problema controllare"

Il pensiero dei cittadini e dei titolari di alcune attività sulla certificazione verde, obbligatoria dal 6 agosto per accedere ad alcuni servizi (come quelli di ristorazione al chiuso, o per palestre e centri termali) e per partecipare agli eventi sportivi e agli spettacoli culturali

Green pass, sì o no. Il giorno dopo la firma del premier Draghi al nuovo Dpcm che prevede, tra le varie misure, lo svolgimento o l’accesso ad alcune attività o ambiti (come i servizi di ristorazione al chiuso, la partecipazione a spettacoli, eventi sportivi, sagre e fiere, e l’accesso a palestre, piscine, centri termali) solo a chi fosse in possesso delle certificazioni verdi Covid (Green pass) ecco che cosa ne pensano i foggiani.

Molti sono favorevoli, identificando nella misura una forma di garanzia per stare più sicuri e limitare l’aumento dei contagi.

Lo sono anche i titolari dei locali, ma non manca chi è contrario o manifesta alcuni dubbi, in particolare sui metodi per controllare il flusso di gente che effettivamente sarà in possesso della certificazione.

Si parla di

Video popolari

Green pass obbligatorio dal 6 agosto, molti foggiani favorevoli: "È una garanzia". Ma c'è chi dubita: "Sarà un problema controllare"

FoggiaToday è in caricamento