Dpi per fronteggiare la prima emergenza. Il 'grazie' della polizia autostradale ai sindacati: "In prima linea, ma protetti"

Il sentimento di gratitudine è stato reso tangibile attraverso la donazione di un ‘Crest’ in pietra con l’effige-simbolo della polizia stradale, ai segretari provinciali Michele Carota e Giuseppe Vigilante, rispettivamente, del Siulp e del Sap della Provincia di Foggia

Carota e Vigilante

Un gesto di gratitudine e riconoscenza per l’attenzione e la sensibilità mostrata in piena emergenza da Coronavirus. E’ quello che gli associati e delegati delle organizzazioni sindacali Siulp e Sap hanno manifestato ai rispettivi segretari generali provinciali nella sala benessere della sottosezione polizia autostradale di Foggia.

In particolare, il personale della sottosezione ha voluto esprimere vivo ringraziamento per la generosa iniziativa della distribuzione a tutto il personale dei necessari dispositivi di protezione individuale durante la prima emergenza, integrando ed affiancando la distribuzione degli stessi da parte dell’Amministrazione.

Tale spontaneo impegno ha contribuito  alla sicurezza degli operatori della polizia autostradale di Foggia, nonché a quella, non meno importante, delle famiglie dei colleghi che, di fatto, hanno beneficiato della protezione della salute dei loro congiunti impiegati ‘in prima linea’ nella prevenzione e contenimento della diffusione e del contagio dell’epidemia da Covid-19. Il sentimento di gratitudine è stato reso tangibile attraverso la donazione di un ‘Crest’ in pietra con l’effige-simbolo della polizia stradale, indirizzata ai segretari generali provinciali Michele Carota e Giuseppe Vigilante, rappresentanti, rispettivamente, del Siulp e del Sap della Provincia di Foggia.

“Nella difficile situazione pandemica in cui tutto il Paese versa - commenta Carota -  l’istintiva iniziativa di voler distribuire dpi come sindacato di polizia, a supporto della prima consegna realizzata dall’Amministrazione, ci è sembrata doverosa nei confronti dei colleghi che si sono sentiti ancor più protetti e garantiti ad operare nei compiti istituzionali a cui erano e sono chiamati ad espletare. La premurosa ed inaspettata iniziativa odierna, al di là di ogni retorica, gratifica più di ogni altro successo sindacale”.

Nella medesima ottica Giuseppe Vigilante: “La spontanea contribuzione ‘a pioggia’ dei dpi ai colleghi, a sostegno della distribuzione operata della questura, ha rappresentato un segno di reale vicinanza del mondo sindacale alle legittime richieste dei colleghi, associati e non, impegnati nei servizi di polizia sul territorio. L’apprezzata iniziativa di oggi è motivo di orgoglio e di ulteriore incoraggiamento per la tutela dei colleghi”.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento