"Appeal di Vieste ai massimi livelli". Ferrari, Lamborghini, un film di Tornatore, il G20 delle spiagge e il Giro d'Italia

Cresce l’attesa per ospitare la Carovana del Giro d’Italia. Sabato prossimo la G iovinazzo-Vieste-Gargano di 200 chilometri. In città diverse le iniziative organizzate dall’amministrazione comunale e dagli operatori commerciali.

Immagine di repertorio

Vieste si appresta ad ospitare una delle tappe più belle del Giro d’Italia: la Giovinazzo-Vieste-Gargano di 200 chilometri. Il più soddisfatto è il sindaco, Giuseppe Nobiletti. “In questi giorni la nostra Vieste è al centro di tante iniziative che determinano una grande visibilità sia a livello nazionale che internazionale. Dopo quattro anni di lavoro, l'appeal della nostra città è tornato a livelli altissimi. Vieste è stata protagonista del G20 delle spiagge, location per la campagna pubblicitaria di auto di lusso come la Ferrari e la Lamborghini, ed ancora set cinematografico del film del regista Luca Tornatore. Sabato prossimo, dopo oltre 32 anni, torneremo ad essere sede di tappa del giro d'Italia di ciclismo. La tappa Giovinazzo/Vieste si caratterizza per un circuito finale dentro la nostra città con una diretta sulla tv nazionale ed internazionale di oltre 40 minuti”.

Una frazione vista mare lungo l’Adriatico pugliese con un traguardo volante a Manfredonia e un Gran Premio della Montagna a Monte Sant'Angelo, a metà tappa. Poi la discesa panoramica verso Mattinata e la suggestiva litoranea che risale verso Vieste dove inizia il circuito finale di 14,5 km con lo strappo di un chilometro di via Saragat, seguito da un falsopiano che digrada fino alla costa dove il gruppo percorrerà gli ultimi due chilometri pianeggianti fino al traguardo sul lungomare Europa.

A Vieste cresce l’attesa per ospitare la Carovana del Giro d’Italia. In città diverse le iniziative organizzate dall’amministrazione comunale e dagli operatori commerciali. Da alcuni giorni sono stati illuminati di rosa alcuni simboli cittadini come la Casa municipale, il faro di Sant'Eufemia e il Pizzomunno con la sua falesia. Bar e ristoranti stanno proponendo piatti alla Corsa Rosa con ricche creazioni con ingredienti del luogo, ma anche richiami stilizzati ai profili di Vieste e del Gargano, con tante declinazioni sul rosa, il colore del Giro.

L’assessore allo Sport, Dario Carlino, è anche il coordinatore del comitato tappa. “E’ da gennaio scorso che stiamo lavorando per accogliere al meglio il Giro. Per noi è una occasione storica che chiude una stagione straordinaria. Di solito il Giro annunciava l’arrivo dell’estate, questa volta a causa dell’emergenza Covid, coincide con l’autunno che a Vieste ha ancora il sapore della bella stagione”.

Sport e turismo, un binomio che è sempre ben riuscito da queste parti, come ci racconta l’assessore Rossella Falcone. “Non c’è evento migliore che racconti le bellezze d’Italia meglio del Giro. E Vieste ancora una volta sarà protagonista in tutto il mondo grazie alle immagini tv, basti pensare la cartolina di qualche anno fa quando il gruppo con la maglia rosa fu immortalato all’altezza dell’isolotto di Portonuovo, diventando una delle cartoline del Giro d’Italia”.altimetria-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento