Giovani foggiani nella spirale della violenza. Mons. Pelvi: "Non fermiamoci al buio di alcuni episodi"

A FoggiaToday la riflessione di mons. Vincenzo Pelvi, in seguito ai recenti fatti di cronaca che vedono protagonisti, sempre più spesso, giovani della città: "Abitiamo il presente per costruire un futuro nell’oggi, dove respiriamo di tutto, ma sappiamo ancora discernere il bene dal male”

I fatti di cronaca che hanno segnato, negli scorsi mesi, la città di Foggia - dall’omicidio Traiano al caso Ferrazzano - impongono una riflessione seria sull’abbrutimento di una intera generazione, quella dei più giovani.

Sono infatti 5 giovanissimi alla sbarra per la violenta rapina, sfociata nell’omicidio del tabaccaio Francesco Traiano (uno è ancora minorenne); 6 i giovani indagati per le condotte bullizzanti inflitte al 29enne Marco Ferrazzano, che si è poi tolto la vita gettandosi sotto un treno. Una generazione che sembra avvitarsi in una spirale di violenza gratuita, senza punti di riferimento.

Sul punto, a FoggiaToday, l’intervento di mons. Vincenzo Pelvi, arcivescovo di Foggia – Bovino. “Bisogna cambiare prospettiva. E’ significativo abitare il presente, ma non per definirlo e delinearlo a tinte buie e negative, ma partire da quello che avviene attorno a noi per dire che al di là di alcune situazioni complesse e difficili c’è sempre la speranza. I giovani sono portatori di futuro e speranza. Pensare a loro significa pensare a un domani costruttivo e generativo. Non lasciamoci segnare dalla tristezza di alcuni eventi”.

“Tra loro ci sono persone meravigliose che costruiscono un domani ricco, di fortezza. Quello che manca è che i giovani vadano accompagnati, soprattutto dalle famiglie. Devono essere accolti, ascoltati e avvicinati, ma senza pregiudizi e senza richiamare quelle ‘dimensioni-limite’ che alcuni presentano come essenziali nella vita dei minori e adolescenti. Non fermiamoci al buio di alcuni episodi, ma spaziamo abitando il presente per costruire un futuro nell’oggi, dove respiriamo di tutto, ma sappiamo ancora discernere il bene dal male”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Giovani foggiani nella spirale della violenza. Mons. Pelvi: "Non fermiamoci al buio di alcuni episodi"

FoggiaToday è in caricamento