menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ennesimo furto di binari sulla tratta Gioia del Colle-Rocchetta: "A rischio la riqualificazione in chiave turistica. Serve più vigilanza"

La consigliera regionale del Movimento Cinquestelle Antonella Laricchia ha depositato una interrogazione indirizzata all'assessore regionale ai trasporti Anita Maurodinoia per chiedere maggiore vigilanza e valorizzazione della tratta stessa

Dopo l’ennesimo furto di binari sulla tratta ferroviaria Gioia del Colle-Rocchetta Sant'Antonio, la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia ha depositato un’interrogazione indirizzata all’ assessore regionale ai Trasporti Anita Maurodinoia per chiedere maggiore vigilanza e il recupero e valorizzazione della tratta stessa.

“I furti lungo la linea ferroviaria si sono verificati anche negli anni passati interessando il tratto  che attraversa i territori di Spinazzola e Poggiorsini. Questi fenomeni rischiano di minare e rallentare i progetti di riqualificazione in chiave turistica della tratta. La Rocchetta Sant’Antonio – Gioia del Colle è  tra le linee ferroviarie più antiche d'Italia, lunga 140 chilometri, inaugurata il 1° agosto 1891 dallo storico e politico Giustino Fortunato. Se adeguatamente valorizzata, può contribuire a sviluppare il potenziale turistico dei territori che attraversa, promuovendo al tempo stesso modelli di mobilità sostenibile e potenziando l’offerta di nuovi itinerari turistici. Tale tratta attraversa territori di grande interesse paesaggistico, naturalistico, geologico, storico e culturale, per questo la sua valorizzazione contribuirà alla strategia di rilancio dell’area interna ‘Murgia’.

Nell’interrogazione si chiede di attivare, in collaborazione con i Comuni interessati e con il gestore dell’infrastruttura, interventi di vigilanza e controllo per salvaguardare la conservazione degli asset attualmente presenti, affinché il loro danneggiamento non pregiudichi i lavori di ripristino della tratta e non allunghi i tempi degli interventi e, alla luce dello studio di fattibilità predisposto da RFI, sollecitare ogni azione utile per favorire in tempi certi il recupero della linea dismessa Rocchetta Sant’Antonio - Gioia del Colle attivando una serrata interlocuzione con il gestore dell’infrastruttura ferroviaria nazionale (RFI) e con il Ministero delle Infrastrutture. 

“Richieste - continua Laricchia -  che faccio tenuto conto anche che già nel corso della passata legislatura, lo scorso luglio, il Consiglio Regionale ha approvato una mozione a prima firma della Consigliera Grazia Di Bari che impegnava la Giunta ad avviare una interlocuzione con il gestore della rete nazionale e con altri soggetti, come Fondazione FS Italiane, proprio al fine di sostenere l’inserimento della linea dismessa Rocchetta Sant’Antonio - Gioia del Colle nell’elenco delle tratte ferroviarie a uso turistico di cui alla legge n. 128/2017, per valorizzarla dal punto di vista turistico, per finanziare gli interventi di ripristino della tratta e per provvedere all’affidamento dei relativi servizi di trasporto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento