rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità San Severo

A San Severo, i 'Fujenti' scaldano i motori per la Festa del Soccorso: "Ma serve la collaborazione di tutti"

Tutti i temi verranno affrontati nel corso della riunione pubblica fissata per il prossimo 17 febbraio: "Solo con l’aiuto di molti potremmo organizzare una degna Festa del Soccorso e, vista la situazione, spianare la strada per il futuro della nostra amata festa patronale adattandola alle esigenze del tempo”

I ‘Fujenti’ scaldano i motori in vista della prossima festa in onore della Madonna del Soccorso, a San Severo, ma chiedono la collaborazione di quanti possaano aiutare, fattivamente ed economicamente, le celebrazioni per la Madonna Nera.

L’associazione tradizione Fujente -  visto l’evolversi della situazione pandemica che gli esperti danno in netto miglioramento su tutto il territorio nazione e visti i primi passi fatti dal Governo atti al ridimensionamento delle disposizioni per fronteggiare il Covid19 - ha intenzione di organizzare una riunione al fine di iniziare la programmazione per i prossimi festeggiamenti patronali in onore della Madonna del Soccorso, previsti come di consueto a cavallo della terza domenica di maggio. 

“A due anni dalla crisi pandemica, crediamo sia giunto il momento di ‘riappropriarci’ delle nostre bellissime tradizioni e di dare una svolta economica alla nostra città, così tanto sofferente e sempre alla ribalta nazionale per spiacevoli episodi di cronaca nera. Ma San Severo non è solo cronaca nera!”, spiegano dall’associazione.

“La città ha bisogno della sua festa patronale sotto tutti i punti di vista: in primis quello devozionale, in quanto la popolazione è da sempre legata alla Vergine del Soccorso e trova in Lei conforto e sostegno, e non meno importante, quello riferito all’economia della città. Sappiamo bene quanto negli ultimi due anni le nostre attività abbiano sofferto (e continuano a soffrire purtroppo) di una grave crisi economica e quindi riteniamo giusto dare una mano notevole ad i commercianti locali che proprio durante le giornate di festa tirano una ‘boccata d’ossigeno’. Siamo altresì consapevoli che, qualora le Autorità competenti diano il consenso ai festeggiamenti, le normative che a maggio saranno in vigore, debbano essere attuate e rispettate per il bene collettivo”.

L’associazione, quindi, sebbene i tempi siano molto ristretti, ha intenzione di organizzare diversi eventi per la ricorrenza e, per fare ciò, ha bisogno dell’aiuto di tutti al fine di reperire sia risorse umane che economiche: “Chiediamo la collaborazione di chiunque sia disposto a darci una mano concreta nella reale organizzazione degli eventi, atti ad attirare in città anche un consistente flusso di turisti nonché di compaesani che ritornano a San Severo per la festa patronale per riabbracciare i propri cari, come tradizione vuole”.

Tutti i temi verranno affrontati nel corso della riunione organizzativa pubblica fissata per il prossimo giovedì 17 febbraio, alle ore 20.00, nella sede provvisoria dell’associazione, in via San Paolo. La riunione si svolgerà anche in videoconferenza per quanti saranno impossibilitati a partecipare dal vivo (il link d’invito sarà scritto sulla pagina Facebook). “Assieme si possono realizzare grandi cose ed è fondamentale la collaborazione generale. Solo con l’aiuto di molti potremmo organizzare una degna Festa del Soccorso e, vista la situazione, spianare la strada per il futuro della nostra amata festa patronale adattandola alle esigenze del tempo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A San Severo, i 'Fujenti' scaldano i motori per la Festa del Soccorso: "Ma serve la collaborazione di tutti"

FoggiaToday è in caricamento