rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022

Orsara celebra i Fucacoste. Il Covid ferma la grande festa, non la tradizione: "Non possiamo perdere la nostra storia e la nostra cultura"

Un ritorno al passato per il comune dei Monti Dauni che ha celebrato la sua tradizionale festa religiosa con la semplice accensione dei falo nei quartieri e addobbando case e strade con le celeberrime zucche antropomorfe, rinunciando al grande evento annuale che accoglie ogni anno più 20mila persone

Lo aveva garantito qualche settimana fa, nell'annunciare la pubblicazione dell'ordinanza che avrebbe vietato, per il secondo anno consecutivo, la grande festa del 1° novembre che ogni anno accoglie circa 20mila persone provenienti da tutta Italia: la festa dei Fucacoste, seppur in forma ristretta, si sarebbe celebrata. Una sorta di ritorno al passato per la comunità orsarese che ha vissuto l'evento religioso in forma più intima, come accadeva molti anni fa prima che i Fucacoste e Cocce Priatorje diventassero uno degli appuntamenti più importanti e noti della Puglia. 

Video popolari

Orsara celebra i Fucacoste. Il Covid ferma la grande festa, non la tradizione: "Non possiamo perdere la nostra storia e la nostra cultura"

FoggiaToday è in caricamento