Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

100 prefabbricati per 400 braccianti: è la nuova foresteria di Casa Sankara ("alternativa ai ghetti e contro i caporali")

Il 31 luglio l'inaugurazione. Le parole del referente di Casa Sankara Mbaye Ndiaye, che ricorda la forza e il coraggio trasmessi da Stefano Fumarulo, al quale verrà dedicata la struttura

 

"La Regione non ha chiuso solo i ghetti ma ha creato l'alternativa anche al Caporalato, i pullman vengono qui a prendere braccianti per andare al lavoro". Così ai microfoni di FoggiaToday Mbaye Ndiaye, referente di Casa Sankara, direttamente dal luogo dove tra pochi giorni sorgerà la nuova foresteria composta da circa 100 moduli abitativi e in grado di ospitare 400 lavoratori. "Meglio di qua non si possono trovare, qui a Casa Sankara non c'è caporalato" aggiunge Ndiaye, che replica anche alle manifestazioni di protesta dei giorni scorsi da parte di qualche decina di braccianti ospiti dell'Arena di San Severo: "E' manipolazione di alcune associazioni che sono dietro ai ragazzi" (che non vogliono trasferirsi).

La foresteria in agro di San Severo porterà il nome di Stefano Fumarulo, il dirigente della Regione Puglia che più di tutti ha tracciato la strada dell'integrazione e dell'inclusione dei migranti-lavoratori, lottando contro mafie e caporali e mettendo la parola fine alla vergogna del Gran Ghetto. Lo ha fatto con i fatti, prima di morire per un malore improvviso.

"Si, era il sogno di Stefano ed è merito della regione. Se oggi abbiamo più coraggio a esserci è grazie a lui, alla sua memoria, alla sua anima, perché Stefano diceva: "Dovete essere protagonisti, create associazioni e cooperative. Prendete il vostro avvenire in mano e abbiate il coraggio di sognare. Questo è l'unico modo per combattere il caporalato" la scritta, con la sua foto verranno apposte nell'area di Casa Sankara

Sono previsti interventi di accoglienza ulteriori, in agro di Poggio Imperiale e Lesina su proprietà regionali limitrofe per l’allestimento di ulteriori due foresterie da 60 posti per area, attrezzate con moduli abitativi e complete di servizi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento