A Foggia scattano i nuovi divieti: piazza Giordano chiusa h24

Il nastro segnaletico delimita i giardini pubblici in centro. In tutta la città è vietato l'uso delle panchine ed è possibile sedersi solo in forma isolata o per riposarsi durante l'attività motoria

Il nastro segnaletico ben teso e ancorato ad alberi, pali della pubblica illuminazione e transenne recinta Piazza Giordano, chiusa al pubblico h24 tutti i giorni della settimana. In alcuni punti sono state installate le barriere New Jersey, dispositivi in plastica che delimitano l'area. Il divieto di sostare nei giardini pubblici nel centro della città è tra le misure più stringenti adottate con l'ordinanza numero 92 del 13 novembre firmata dal sindaco di Foggia Franco Landella, in vigore fino al 3 dicembre.

È stata disposta anche la chiusura della villa comunale ed è consentito solo attraversarla per spostarsi tra via Scillitani e via Galliani, utilizzando i due accessi, dalle 7 alle 14 e dalle 16 alle 20. Nei parchi, giardini e aree verdi non recintati è consentito svolgere esclusivamente attività motoria o sportiva da soli o in compagnia di persone conviventi, non in forma organizzata o in gruppo, ed è vietata qualunque attività ludica. Gli organi di polizia possono, in ogni caso, chiedere di allontanarsi dall'area.

Le panchine sono off-limits in tutta la città, come ogni tipo di seduta, ma è consentito sedersi in forma isolata e per brevi periodi di riposo nell'ambito dell'attività motoria e sportiva.

Nelle sole giornate di sabato e domenica, dalle 11 alle 14 e dalle 18 alle 22, sono chiusi al pubblico via Lanza e annessi giardini, corso Vittorio Emanuele nel tratto da via Diomede a via Oberdan e Corso Garibaldi, e Largo degli Scopari. È consentito il transito solo per raggiungere gli esercizi commerciali e le abitazioni. L'ordinanza raccomanda fortemente di allontanarsi dall'area, ed eventualmente tornare in un secondo momento, nel caso ci siano più di quattro persone in fila in attesa dell'accesso al negozio. Il dispositivo evidenzia che nel fine settimana le aree pedonali fanno registrare una intensa aggregazione sociale, da qui le restrizioni.

Transenne e nastro segnaletico delimitano anche via Podgora, al Quartiere Ferrovia. È chiusa al pubblico dalle 10 alle 20 tutti i giorni della settimana e il transito è concesso anche qui solo per raggiungere abitazioni ed esercizi commerciali. 

La facoltà di disporre per tutta la giornata o in determinate fasce orarie la chiusura al pubblico di strade o piazze, dove si possono creare situazioni di assembramento, "fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private", è prevista dal Dpcm del 3 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento