rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024

Il messaggio di mons. Checchinato: "Capitanata terra problematica, ma ci sono germogli di bellezza"

Il vescovo di San Severo, che a partire da gennaio sarà Arcivescovo Metropolita di Cosenza-Bisignano, ha presentato il suo libro nell'Auditorium della Biblioteca La Magna Capitana, nell'ambito della rassegna 'Fuori gli autori', organizzata da Ubik con il coinvolgimento dell'associazione Libera

"Una delle grosse difficoltà è quella di passare per chi ha trovato brutta realtà e se ne va. Dovrei dire l'esatto contrario. La Capitanata è piena di problemi che sono sotto gli occhi di chi li vuole vedere, ma è anche piena di risorse, di germogli, belli, affascinanti". Lo dice Mons. Giovanni Checchinato, vescovo di San Severo ancora per due settimane, prima che il suo incarico di Arcivescovo Metropolita di Cosenza-Bisignano, conferitogli dal Santo Padre lo scorso 10 dicembre diventi effettivo.

Checchinato lascerà San Severo e la Capitanata, territorio al quale è dedicato 'Omelia per gli invisibili', libro presentato all'Auditorium della Biblioteca La Magna Capitana. Gli invisibili sono tante facce di una stessa medaglia, da chi lo è con cognizione di causa per poter agire nell'illecito e fare del male, a chi invece "noi non vogliamo vedere, i migranti che lavorano la nostra terra".

C'è anche chi ha perso il coraggio di manifestare stanchezza e sdegno per le sopraffazioni subite. Il vescovo cita Papa Francesco per lanciare un monito a chi invisibile non è, e potrebbe lanciare un segnale per invertire la rotta: "Ciò che accade a chiunque, mi riguarda perché gli altri non sono altro rispetto a me".

Video popolari

Il messaggio di mons. Checchinato: "Capitanata terra problematica, ma ci sono germogli di bellezza"

FoggiaToday è in caricamento