Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un esperimento sociale" nel cuore pulsante della città. A Foggia il secondo Muro della gentilezza: "La comunità se ne prenderà cura"

Inaugurato il secondo 'Attaccacuore' all'esterno della struttura di proprietà dell'Asp Addolorata. Presente anche il rettore dell'Unifg Limone: in cantiere la realizzazione di un asilo presso il Palazzo del Conventino

 

C’era anche il piccolo Potito, il ragazzino di Stornarella, protagonista della manifestazione solitaria in occasione del ‘Friday for Future’, alla inaugurazione del secondo Muro della Gentilezza. ‘L’attaccacuore’ promosso dall’Asp Addolorata, dopo il quartiere Cep, ha posto le radici anche al palazzo Sant’Eligio. Due luoghi scelti non casualmente, perché le periferie restano cuore pulsante della città, anche se troppo spesso abbandonate a se stesse. La funzione è la medesima: chi vuole, può lasciare a disposizione i propri capi di abbigliamento (lavati e stirati).

Il muro della gentilezza è uno strumento che non metterà solo alla prova la solidarietà dei foggiani, che soprattutto nei momenti di emergenza non è mai venuta meno, ma servirà soprattutto per testare l'attaccamento ai propri piccoli patrimoni. L’attaccacuore di via Sant’Antonio, infatti, sarà incustodito, lasciato alla cittadinanza: “Siamo sicuri che la comunità interpreterà il muro come una cosa di sua proprietà e se ne prenderà cura”, ha dichiarato il commissario dell’Asp Patrizia Lusi.

La giornata di oggi è stata anche l’occasione per suggellare un patto tra l’Asp e l’Università di Foggia: in cantiere ci sono nuovi progetti come quello di un asilo: “Un servizio sul quale riteniamo di offrire un contributo importante attraverso docenti e tirocinanti della facoltà di Scienze della Formazione, che potrebbero operare in un contesto sociale complesso”, ha spiegato il rettore dell’Unifg Pierpaolo Limone.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento