rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

Il volontariato, la forza della Foggia che vuole ripartire: "Sia un supporto alle istituzioni per aiutare i più deboli"

Decine di gazebo hanno riempito piazza Giordano, ognuno in rappresentanza di un’associazione. Oltre trenta quelle che hanno aderito all’iniziativa del Centro Servizi di Volontariato. Una festa attraverso la quale la città di Foggia dà un segnale di vita

Dopo la sosta forzata a causa dell’emergenza pandemica, torna la Festa del Volontariato organizzata dal Csv di Foggia. Decine di gazebo hanno riempito piazza Giordano, ognuno in rappresentanza di un’associazione. Oltre trenta quelle che hanno aderito all’iniziativa del Centro Servizi di Volontariato. Una festa attraverso la quale la città di Foggia dà un segnale di vita: “Il volontariato è vivo, ma non si è mai fermato e ha continuato a muovere la sua macchina, anche a distanza, reinventando il modo di fare formazione e di stare a contatto con le persone più bisognose”, ha commentato la dottoressa Laura Pipoli, componente del Consiglio direttivo del Csv. 

In piazza Giordano si festeggia la ripresa: “La rinascita della convivialità e della condivisione. Quello che vogliamo fare, il messaggio positivo che vogliamo trasmettere ai cittadini che si avvicinano e che si approcciano a questa realtà”.

La festa del volontariato non è solo una occasione di promozione delle attività da parte delle realtà coinvolte, ma anche di sensibilizzazione indirizzata soprattutto alle giovani generazioni: “Il volontariato oggi è organizzato, fa formazione. I giovani – ha aggiunto la Pipoli – devono conoscere queste bellissime realtà, dalle grandi organizzazioni alle piccole associazioni. È una rete che non deve sostituire ciò che fanno le istituzioni, ma deve garantire un supporto a ogni forma di aiuto alle fasce più deboli”.

Video popolari

Il volontariato, la forza della Foggia che vuole ripartire: "Sia un supporto alle istituzioni per aiutare i più deboli"

FoggiaToday è in caricamento