Attualità

Piste ciclabili, Foggia fuori dalla classifica di Legambiente. Landella ribatte: "È la terza città italiana"

Il sindaco esprime disappunto per l'esclusione del capoluogo dauno dal dossier Covid Lanes. Nell'occasione annuncia che a inizio 2021 partirà il progetto green Pin Bike

Foggia non compare nel dossier Covid Landes 2020 di Legambiente, che fotografa le nuove piste ciclabili nate nell'anno del Covid, in particolare quelle cosiddette pop-up, ovvero 'leggere', quasi provvisorie, e la crescita degli spostamenti in bici nelle città italiane nell'anno della pandemia.

"La città di Foggia, con i suoi quasi 30 km di piste ciclabili (per l’esattezza sono 27 km) non solo non risulta tra le prime città italiane, delle quali la capolista è la città di Milano, con 35 km, ma non figura neanche in tale classifica sul virtuosismo ecosostenibile nazionale. Condivido con la mia comunità grande dispiacere e amarezza perché, ancora una volta, di Foggia non si parla. E non si parla bene". A commentare il rapporto e a esprimere il suo disappunto è il sindaco Franco Landella che ha letto con stupore l'ennesima classifica sfavorevole, che questa volta taglia fuori la città.

"Se Milano è la prima città italiana per piste ciclabili (35 km), per responsabilità e completezza, bisogna segnalare Foggia come terza città italiana subito dopo Genova (30 km) e molto prima della Capitale (15,7 km)", dice riscrivendo la graduatoria. A parte la classifica sulle nuove piste ciclabili pop-up realizzate nel 2020, Foggia è esclusa anche dal monitoraggio relativo agli interventi per la ciclabilità realizzati e futuri.

"Il mio auspicio è che anche Legambiente possa prendere contezza di quanto l’Amministrazione che mi fregio di rappresentare sta investendo non tanto e non solo su progetti, iniziative e misure delle più disparate in materia di eco sostenibilità, ma anche e soprattutto, in una vasta opera di sensibilizzazione alla cittadinanza al tema - afferma il sindaco Landella - 27 km di piste ciclabili disseminate per la città, lungo le arterie principali, collegando il centro alla stazione e ai quartieri nevralgici; 5 velo-stazioni (Piazza Marconi, Palazzo degli Studi, via Mastelloni-Scuola Bovio, nuova sede comunale), delle quali una già realizzata (presso il Nodo Internodale) e le altre in corso di realizzazione"

L'occasione, perlomeno, è propizia per annunciare che a inizio 2021 partirà anche a Foggia, come in altre grandi città italiane, il progetto green Pin Bike, che consentirà ai foggiani di pedalare guadagnando e di guadagnare pedalando piccole somme da reinvestire a beneficio delle attività commerciali della città. "Foggia non ha solo 27 km di piste ciclabili - conclude - ma ha già in funzione, oltre che in cantiere, grandi opere per la mobilità sostenibile. A beneficio del verde e del benessere dell’intera comunità e dell’ambiente foggiano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piste ciclabili, Foggia fuori dalla classifica di Legambiente. Landella ribatte: "È la terza città italiana"

FoggiaToday è in caricamento