"Siamo stanchi dei disservizi". Raccolta dei rifiuti a singhiozzo al Villaggio Artigiani. "Qui paghiamo il triplo delle tasse"

I cassonetti non vengono svuotati regolarmente. I titolari delle attività della zona segnalano continuamente ingombranti abbandonati e non ritirati. E chiedono il servizio di spazzamento almeno una volta a settimana

Cassonetti pieni al Villaggio Artigiani

L'ultima segnalazione inoltrata dal Villaggio Artigiani di Foggia risale a lunedì: dal giovedì precedente la spazzatura non era stata ritirata in via di Sant'Andrea, compresa la vasca, il materasso e gli altri ingombranti. Ora i cassonetti sono stati svuotati ma a terra sono rimasti altri rifiuti, "e chissà quando torneranno a svuotarli", dicono sconfortati in questa periferia.

Da mesi ormai gli imprenditori della zona reclamano l'ordinario servizio di svuotamento dei cassonetti. Hanno richiesto nella stessa strada e in via Tressanti di programmare lo spazzamento manuale almeno una volta a settimana. E così tutt'intorno. "Siamo stanchi di questi continui disservizi". Uno di loro addirittura è costretto a cambiare le buste nei cestini. "Sembra di essere in un'altra città. Il centro viene servito e la cintura esterna no".

I cassonetti restano strapieni per giorni, circondati da ingombranti. I titolari delle attività hanno sollecitato in più occasioni la rimozione scrivendo all'Amiu e all'Ufficio Ambiente del Comune di Foggia. A giugno, un elettrodomestico - lo testimoniano foto scattate a distanza di giorni - è rimasto abbandonato per almeno una settimana nella stessa posizione.

"In questa zona di Foggia, in quanto artigianale, paghiamo il triplo delle tasse rispetto alle zone residenziali. Ed è nostro diritto - affermano gli imprenditori - pretendere un servizio puntuale e adeguato a quanto corrisposto. Siamo stanchi di trovare le strade sporche per settimane".

villaggio artigiani-4IMG_20200725_125055284-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento