rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Attualità Monte Sant'Angelo

Capitale italiana della Cultura 2025, Monte Sant'Angelo tira la volata per la finale: "Tifa tutta la Puglia"

Lunedì 20 marzo l’audizione al Ministero della Cultura davanti alla Giuria che si esprimerà entro il 5 aprile quando sarà decretata la Capitale. Emiliano: “Forza montanari perché con la gentilezza, il rispetto e la fantasia possiamo vincere”

Capitale italiana della Cultura 2025, Monte Sant'Angelo tira la volata per la finale. Con il progetto 'Monte Sant’Angelo 2025: un Monte in cammino' la Città dei due Siti Unesco rappresenterà l’intero Gargano e l’intera Puglia.

Lunedì 20 marzo l’audizione al Ministero della Cultura davanti alla Giuria che si esprimerà entro il 5 aprile quando sarà decretata la Capitale. Il sindaco Pierpaolo d’Arienzo e l’assessore alla Cultura della Città di Monte Sant’Angelo Rosa Palomba hanno lanciato la campagna “Anch’io sono in cammino con Monte Sant’Angelo” (qui il video)  e vi ha aderito tutta la Puglia: dalla Regione con il presidente Emiliano ai comuni di Bari, Lecce, Brindisi, Taranto, Andria e l’intera provincia di Foggia.

“Tutta la Puglia è in cammino al fianco di Monte Sant’Angelo in questa competizione cooperante con le altre città italiane per la capitale italiana della cultura” - ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha aggiunto - “Quindi forza montanari perché con la gentilezza, il rispetto e la fantasia possiamo vincere”. 

“Anch’io sono in cammino con Monte Sant’Angelo e con il Comune di Bari facciamo i migliori auguri a Monte Sant’Angelo” - il commento di Ines Pierucci, assessore alla cultura, al marketing territoriale e turismo della Città di Bari. Anche Lecce è in cammino con Monte Sant’Angelo: “Anche io con il mio comune, Lecce, sono in cammino e tifiamo per Monte Sant’Angelo capitale della cultura perché la Puglia è straordinaria tutta, da nord a sud, e dobbiamo lavorare tutti quanti insieme, questa è la nostra forza… per questo viva Monte Sant’Angelo e forza che dobbiamo vincere” - dichiara l’assessore al turismo, spettacolo e sport della Città di Lecce, Paolo Foresio.

“Anch’io e il Comune di Brindisi siamo in cammino con Monte Sant’Angelo perché credo e crediamo che la cultura sia un fattore di sviluppo molto importante per i nostri territori” - ha detto Emma Taveri, assessore al turismo, marketing territoriale e creatività della Città di Brindisi.  Fabrizio Manzulli è l’assessore allo sviluppo economico e innovazione della Città di Taranto: “La cultura è fare sistema e fare amicizia”. 

Andria è la Città di Castel del Monte, sito Unesco come Monte Sant’Angelo: “Come comunità siamo in cammino con Monte Sant’Angelo perché crediamo nella forza dirompente della cultura: cultura che unisce, cultura che da la possibilità di superare tanti divari, sociali, aggregativi, economici, culturali e turistici; cultura che è un volano di crescita per le comunità che rappresentiamo e viviamo e in cui viviamo ogni giorno” - ha detto Giovanna Bruno, sindaco di Andria.

“Anch’io e l’intera provincia di Foggia siamo in cammino con Monte Sant’Angelo perché la cultura è bellezza e la bellezza salverà il mondo” - la frase del Sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, presidente della Provincia di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitale italiana della Cultura 2025, Monte Sant'Angelo tira la volata per la finale: "Tifa tutta la Puglia"

FoggiaToday è in caricamento