menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via libera ai cercatori di funghi e tartufi: la Regione dà l'ok già a partire da oggi (e fino al 17 maggio)

L'ordinanza ha efficacia immediata e durerà fino al 17 maggio. Ne potranno usufruire le persone in possesso di permesso nominativo o tesserino di idoneità regionale

La Regione Puglia dà l'ok alla ricerca e raccolta di prodotti spontanei della terra. Il presidente Michele Emiliano ha, infatti, emanato una ordinanza in materia, con efficacia immediata.

Sino al 17 maggio 2020, sarà consentito alle persone fisiche, in possesso di apposito permesso nominativo o tesserino di idoneità regionale, è consentito lo spostamento nell’ambito del territorio della Regione Puglia, per la ricerca e la raccolta di prodotti spontanei della terra (piante non legnose, frutti, funghi epigei e tartufi), a condizione che l’attività di ricerca e raccolta si svolga nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale e comunque di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da Covid-19 nonché secondo le modalità previste dalle leggi vigenti per ciascuna categoria di prodotti.

I dettagli dell'ordinanza

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento