Emergenza Covid, Landella invoca il senso di responsabilità: "Ingiustificabile chi fa uscire i figli senza mascherina"

Il primo cittadino stoppa le polemiche sulla riapertura delle scuole e invita tutti al senso di responsabilità: "Fino a che non sarà rientrata l'emergenza, siamo tutti chiamati a fare la nostra parte. Comprendo la preoccupazione dei genitori, ma non è giustificabile consentire ai figli di uscire senza l'utilizzo dei dpi e di stare pericolosamente a contatto con altri ragazzi"

"Questo è il momento delle responsabilità". Il sindaco di Foggia Franco Landella stoppa sul nascere le polemiche riguardanti la riapertura delle scuole e la querelle che vede coinvolti la Ministra dell'istruzione Azzolina e il Governatore Emiliano: "In questi giorni mi giungono numerosi messaggi da parte di genitori e docenti, preoccupati per possibili nuovi focolai da Covid-19 che potrebbero verificarsi nelle scuole. Ho evitato appositamente di aggiungere ulteriore caos ad una situazione già di per sé complicata che ha visto contrapposti il ministero dell'Istruzione da una parte e la Regione Puglia dall'altra. L'ultima ordinanza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dispone una didattica in forma mista, sia in presenza che da remoto, consentendo alle scuole di ricercare ogni modalità, nell'ambito della propria autonomia scolastica, al fine di assicurare la didattica integrata. In molti plessi scolastici, tra l'altro, sono in fase di ultimazione i lavori edilizi progettati per consentire il rispetto delle norme anti-Covid, dove si registrano ritardi da parte dei fornitori di materiale edile specifico".

"Sarebbe stato fin troppo facile - aggiunge il primo cittadino - polemizzare con il MIUR e la Regione Puglia, che tra DPCM e ordinanze non hanno fatto altro che generare disorientamento in molti studenti e famiglie, o puntare il dito contro la dirigenza sanitaria del territorio per i ritardi registrati nell'assistenza ospedaliera a molti cittadini. Ma con senso di responsabilità ho scelto di non farlo. Perché in un periodo di emergenza come quello che stiamo vivendo non serve schierarsi gli uni contro gli altri, come qualcuno ha cercato goffamente di fare nei giorni scorsi, addebitando al sottoscritto responsabilità che andrebbero imputate ad altri livelli istituzionali che riguardano la propria parte politica". 

Secondo il sindaco di Foggia, ora più che mai serve collaborazione tra le istituzioni soprattutto per tutelare le categorie di lavoratori colpite dalla seconda ondata e dalle conseguenti restrizioni imposte dagli ultimi Dpcm: "A cominciare dai ristoratori e dai padroncini, che nei giorni scorsi hanno chiesto di incontrarmi per espormi i gravi problemi che vivono numerose categorie produttive che rischiano seriamente il fallimento e, di conseguenza, di creare una nuova emergenza sociale ed economica, visto che danno lavoro a numerosi padri di famiglia". 

La notizia riguardante gli ottimi risultati di uno dei vaccini in corso di realizzazione inducono all'ottimismo, ma Landella chiede cautela e responsabilità, almeno fino a quando l'emergenza non sarà rientrata. E lo fa soprattutto nei confronti dei genitori: "Siamo tutti chiamati a fare la nostra parte. Se 

 da un lato comprendo la preoccupazione di molti genitori che hanno optato per una didattica digitale integrata, dall’altro non è giustificabile il comportamento di chi consente ai propri figli di uscire di casa, senza l’utilizzo di dispositivi di protezione, e di stare pericolosamente a contatto con altri ragazzi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

Torna su
FoggiaToday è in caricamento