Attualità

Ristoranti degli alberghi aperti per i clienti (senza limiti) e mercatini di Natale vietati: i chiarimenti del Governo sulla Puglia 'arancione'

Dalle domande frequenti pubblicate arrivano alcune precisazioni sul Dpcm del 3 novembre. Sì alle riunioni di condominio in presenza. La seconda casa in altro comune si può raggiungere solo per rimediare a situazioni sopravvenute e imprevedibili

"I ristoranti degli alberghi sono aperti per i clienti che vi alloggiano, anche nelle zone arancioni e rosse. Quindi è consentita (senza limiti di orario) la ristorazione solo all’interno dell’albergo o della struttura ricettiva in cui si è alloggiati". La precisazione del governo arriva tramite le Faq, le domande frequenti, sulle misure adottate nel Dpcm del 3 novembre. Due giorni fa Federalberghi Puglia era insorta, parlando di "mostruosità burocratica" a proposito del divieto di consumare pasti nelle strutture ricettive.

Qualora mancasse tale servizio all’interno del proprio albergo o della propria struttura ricettiva, "il cliente potrà avvalersi di una ristorazione mediante asporto o mediante consegna 'a domicilio' (eventualmente organizzata dall’albergo), nei limiti di orario consentiti, con consumazione in albergo", si legge ancora nella risposta all'interrogativo sulle attività di ristorazione negli alberghi.

I chiarimenti relativi all'area arancione in cui è ricompresa la Puglia, dirimono altri dubbi: sono consentite le assemblee condominiali in presenza, anche se è fortemente consigliato svolgere la riunione in modalità a distanza; sono vietati i mercatini di natale e tutte le manifestazioni locali con prevalente carattere commerciale, che rientrano nel concetto di fiera. Gli spostamenti per fare visita alle persone detenute in carcere sono consentiti solo in ambito comunale, fuori dal territorio comunale i colloqui si possono svolgere solo in modalità a distanza.

Rispetto a un quesito che circola spesso, nelle Faq si precisa, inoltre, che è possibile raggiungere la seconda casa in un comune diverso dal proprio solo per porre rimedio a situazioni sopravvenute e imprevedibili (quali crolli, rottura di impianti idraulici e simili, effrazioni, ecc.) e comunque secondo tempistiche e modalità strettamente funzionali a sopperire a tali situazioni. Si ricorda, infine, che tutti gli occupanti di un'automobile sono tenuti ad indossare la mascherina, accanto al guidatore non può esserci un passeggero e possono viaggiare solo due persone per ogni fila posteriore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoranti degli alberghi aperti per i clienti (senza limiti) e mercatini di Natale vietati: i chiarimenti del Governo sulla Puglia 'arancione'

FoggiaToday è in caricamento