Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Invisibili e senza un posto per dormire, il Coronavirus porta a galla la verità: "C'è un bisogno imminente da risolvere"

Allo stato, sono ospitati per lo più uomini, di nazionalità diverse - italiani, africani e magrebini - ciascuno con una storia diversa alle spalle. "Con la pandemia in atto l'impegno si è triplicato"

 

"Tre cose non si riescono a nascondere a lungo: il sole, la luna e la verità. Questa emergenza sanitaria ha portato a galla la verità, cioè che c'è un bisogno imminente in questa città, da risolvere in maniera definitiva". 

Così Leonardo Ricciuto, presidente dei 'Fratelli della Stazione' in merito al dormitorio allestito in tutta fretta all'interno della palestra 'Taralli' di via Baffi. Con l'emergenza Coronavirus, infatti, per i senzatetto della città la richiesta non è circoscritta alla sola notte, ma all'intera giornata. "Al momento sono stati allestiti 14 posto letto, da aumentare fino ad un massimo di 20-25 in caso di emergenza", spiega,

Allo stato, sono ospitati per lo più uomini, di nazionalità diverse - italiani, africani e magrebini - ciascuno con una storia diversa alle spalle. "Con la pandemia in atto - conclude - l'impegno si è triplicato, ma chi sta facendo il lavoro più grosso è la protezione civile, presente h24, con turnazioni tali da coprire anche la notte. Senza il loro aiuto non ce l'avremmo mai fatta" | VIDEO

Chiude (di nuovo) il dormitorio di Sant'Alfonso, i senzatetto di Foggia da oggi traslocano nella palestra Taralli 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento