Fondazione dona 25mila euro al reparto Malattie Infettive di Foggia: verranno acquistati ventilatori meccanici di alto flusso

La Fondazione Siniscalco Ceci Emmaus dona 25mila euro al reparto Malattie Infettive di Foggia. Verranno acquistati ventilatori artificiali

La Fondazione Siniscalco Ceci - Emmaus ha donato 25mila euro al reparto Malattie Infettive degli Ospedali Riuniti di Foggia per l'acquisto di ventilatori meccanici ad alto flusso del modello AIRVO. A indirizzare la tipologia di respiratori artificiali da prelevare sono stati gli stessi medici specializzati del Policlinico foggiano, impiegati ormai da oltre un mese, anche loro, a fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

“Dopo un confronto diretto con chi è in prima linea contro questa emergenza nazionale – spiega il presidente della Fondazione, Rita De Padova – abbiamo rivolto i nostri sforzi verso ciò che poteva essere più utile e urgente in questo momento”. “Gesti come questo – si legge nella nota ufficiale di ringraziamento a firma del direttore generale del Riuniti, Vitangelo Dattoli – esprimono estrema sensibilità da parte di chi li compie: in un momento di estrema difficoltà come quello che stiamo vivendo, rappresentano per noi una spinta a operare con maggior vigore ed entusiasmo”.

Un’attenzione concreta e non generica, dunque, nei confronti del territorio che, ancora una volta, si inserisce nel solco di una lunga collaborazione con il reparto di Malattie Infettive, cominciata quando l’emergenza da Covid-19 era ben al di là di ogni previsione. Già anni addietro, infatti, lavorando gomito a gomito con il dottor Tino Grisorio e la sua equipe, la realtà di Emmaus mise a disposizione le proprie strutture abitative per ospitare malati di Aids non residenti che abbisognavano di alloggio, dando loro l’opportunità di sottoporsi a terapie giornaliere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ancora una volta abbiamo sentito forte la necessità di fare la nostra parte, unendoci agli sforzi di tutti per contrastare il diffondersi dell'epidemia – aggiunge ancora Rita De Padova – e questo ci ha portato naturalmente a pensare dove e come indirizzare il sostegno. Non è solo il Cda della Fondazione ad aver compiuto questa scelta – conclude – ma tutta la comunità di lavoratori e volontari legata al mondo di Emmaus: le persone che quotidianamente sono a contatto con situazioni di disagio e che conoscono bene come si manifesta il dolore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • Il virus dilaga, Landella corre ai ripari: a Foggia mascherine obbligatorie all'aperto e centri commerciali chiusi domenica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento