Alle Tremiti la plastica fa paura: il sindaco vieta l’utilizzo di piatti, bicchieri e posate

Firmata l’ordinanza, sanzione da 50 a 500 euro per chi non rispetterà il divieto

Le Isole Tremiti

Antonio Fentini, sindaco delle Isole Tremiti, ha firmato l’ordinanza con la quale dal primo maggio vieta le stoviglie in plastica (piatti, bicchieri, posate e contenitori vari). I commercianti e i clienti che non la rispetteranno riceveranno una sanzione dai 50 ai 500 euro.

L’ordinanza non prevede però il divieto delle bottiglie in plastica, sulle quali il primo cittadino ha spiegato a ‘La Repubblica’, “è ancora complesso da orchestrare, ma magari ci arriveremo”.

L’ordinanza riveste particolare importanza dopo i dati shock emersi dalla ricerca effettuata dall’Istituto di scienze marine del Cnr di Genova (Ismar), dall’Università Politecnica delle Marche (Univpm) e da Greenpeace Italia, secondo la quale nelle acque delle Diomedee si registrano livelli di microplastiche come quelli dell’oceano Pacifico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento