Attualità

Studenti lasciati a terra, Gatta bacchetta i dirigenti scolastici che hanno anticipato l'apertura delle scuole: "Decisione inopportuna"

Sindaci e genitori dei Monti Dauni inviperiti per via dei problemi provocati dalla mancanza di corse aggiuntive per trasportare gli studenti nelle scuole di Foggia, Lucera, San Severo e Torremaggiore. Le precisazioni di Nicola Gatta, presidente della Provincia di Foggia

Il presidente della Provincia di Foggia prova a fare chiarezza sui disservizi che si sono verificati sul trasporto pubblico locale. Molti studenti delle scuole superiori  sono rimasti appiedati, costretti a raggiungere dai Monti Dauni le scuole a Foggia, Lucera, San Severo e Torremaggiore con mezzi privati, a scendere dagli autobus e ad attendere un'altra ora prima di poter rientrare a casa. 

Sindaci e genitori si sono lamentati: "All’indomani dell’approvazione della Delibera di Giunta Regionale n. 911 del 16 giugno 2021 che fissava l’inizio del nuovo anno scolastico al 20 settembre 2021, tutte le istituzioni interessate si sono subito attivate per attuare un programma in accordo con Il Cotrap e le aziende associate al potenziamento del sistema del trasporto pubblico nel periodo scolastico" spiega Nicola Gatta.

Il primo cittadino però precisa: "Tuttavia, in virtù dell’autonomia scolastica, molti dirigenti scolastici, pur sapendo che i servizi aggiuntivi del trasporto scolastico sarebbero partiti il 20 settembre, hanno deciso, anche quest’anno, di anticipare l’apertura del proprio istituto e gli studenti, di fatto, non hanno potuto contare sul numero di corse aggiuntive previste durante il periodo scolastico. Una decisione inopportuna alla luce dell’emergenza sanitaria ancora in corso che richiede responsabilità da parte di tutti!!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti lasciati a terra, Gatta bacchetta i dirigenti scolastici che hanno anticipato l'apertura delle scuole: "Decisione inopportuna"

FoggiaToday è in caricamento