rotate-mobile

La scuola cade a pezzi e Potenza va su tutte le furie: "E' da cinque mesi che chiediamo una mano alla Regione"

La rabbia del sindaco Antonio Potenza a poche ore dal crollo del solaio della scuola Torelli di Apricena

“E’ bene che tutti sappiano come stanno le cose”. Questa mattina il sindaco di Apricena si è recato presso l’istituto scolastico più antico della città, ben 110 anni di storia, dove nella notte è crollata una parte del solaio. 

Stando a quanto ha riferito il primo cittadino nel corso di una diretta Facebook, durante i lavori in corso per l’efficientamento energetico – progetto al quale la Regione Puglia ha contributo con un finanziamento di 1,3 milioni – gli operai si erano resi conto della pericolosità del solaio.  

Da lì in avanti – per cinque mesi - il Comune di Apricena avrebbe più volte sollecitato l’intervento della Regione Puglia: “Ho chiesto una mano ma sono stato palleggiato, questa cosa mi rammarica. Non sono riuscito in cinque mesi a risolvere questo problema. Uno straccio di carta non lo abbiamo visto, non sappiamo a quale santo rivolgerci, qui fra pochi mesi dovremo mandarci i nostri figli”.

E ancora, tuona Potenza, “mi dispiace molto che l’assessore regionale di questa provincia faccia finta di niente, se ha il coraggio venga qui e se ne assuma la responsabilità”

Si parla di

Video popolari

La scuola cade a pezzi e Potenza va su tutte le furie: "E' da cinque mesi che chiediamo una mano alla Regione"

FoggiaToday è in caricamento