Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Scuole chiuse a Troia. Decisione drastica del sindaco: "Me ne assumo tutta la responsabilità"

Lunedì sarà emessa un'ordinanza a firma di Leonardo Cavalieri. Ad oggi tre classi delle elementari sono in quarantena. Il Comune sta lavorando per acquistare portatili per le famiglie che ne hanno bisogno

Le scuole di Troia di ogni ordine e grado resteranno chiuse, nonostante l'ultima ordinanza della Regione Puglia che si è adeguata alle disposizioni del Dpcm del 3 novembre. Lunedì il sindaco Leonardo Cavalieri emetterà un’ordinanza valida fino al 22 novembre, anticipata sui social. "Lo dico a malincuore: le scuole di Troia resteranno chiuse, e me ne assumo tutta la responsabilità".

Il primo cittadino, in un lungo post, ha spiegato che attualmente sono tre le classi delle elementari in quarantena. "Questo significa che tutte le famiglie sono coinvolte, e molte hanno figli anche in classi diverse, ed altre hanno già scelto di non mandare i propri a scuola per l’intero mese di novembre. La scuola che tutti vorremmo, attualmente non c’è. Seppur sicura rispetto ad altri spazi chiusi resta un luogo in cui i contatti con l’esterno, e quindi con possibili focolai, sono quotidiani". Il sindaco Cavalieri era contrario alla chiusura delle scuole ma ora prende atto che non c'è alternativa alla Dad. "La nostra, che è una scuola moderna, tecnologicamente attrezzata, non ha una rete così potente da permettere decine di connessioni contemporaneamente. Ogni bambino, ogni alunno avrà un pc che gli consentirà di collegarsi con i propri insegnanti. Stiamo lavorando per acquistare dei portatili per le famiglie che ne hanno bisogno".

È convinto che nel vortice della pandemia sia necessario assumere decisioni drastiche. A caldo, ieri, aveva contestato l'ordinanza della Regione Puglia che "scarica sugli altri, in questo caso su docenti, dirigenti scolastici e famiglie, tutte le responsabilità". E aveva rimandato all'indomani le valutazioni sul da farsi.

"Continuerò lungo la strada intrapresa, ovvero della assunzione di responsabilità - promette Cavalieri ai suoi concittadini - anche a costo di superare il compito istituzionale che mi è stato assegnato". Si tornerà in aula "solo se i numeri dei contagi lo permetteranno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole chiuse a Troia. Decisione drastica del sindaco: "Me ne assumo tutta la responsabilità"

FoggiaToday è in caricamento