menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I dati della trasmissione Il Graffio

I dati della trasmissione Il Graffio

Covid, i numeri dall'inizio della pandemia: tre comuni del Foggiano in cima alla classifica pugliese del rischio

Al Graffio, approfondimento giornalistico di Telenorba, è stata stilata per la prima volta la classifica delle città più colpite dal Coronavirus dall'inizio della pandemia: Foggia è al secondo posto con 1833 contagi

In cima alla classifica pugliese del rischio di contagio da Covid, subito dopo Toritto, ci sono tre comuni del Foggiano: San Marco in Lamis (2,89%), San Giovanni Rotondo (2,12%) e Ortanova (1,99%). Sono i dati presentati ieri al Graffio, l'approfondimento giornalistico di Telenorba a cura del direttore Enzo Magistà.

Per la prima volta è stata stilata anche la classifica delle città più colpite dal Coronavirus dall'inizio della pandemia e, dunque, dal primo paziente fino all'11 novembre. Foggia è la seconda città dopo Bari (4572) con 1833 contagi. Scorrendo la graduatoria, al nono posto c'è San Giovanni Rotondo (574), seguita da Manfredonia (518). Tra le prime 24, dalla 19esima posizione in giù, compaiono San Marco in Lamis con 383 casi; Lucera che ha fatto registrare 367 positivi dall'inizio della pandemia; San Severo al 23esimo posto (352) e poi Orta Nova (346).

"Laddove ci sono eventi o ci sono strutture come le Rsa, nelle quali si è incuneato il virus, il numero dei contagi inevitabilmente è più alto", ha osservato Vito Montanaro, direttore del dipartimento regionale Promozione della salute, ospite della trasmissione.

I numeri hanno suscitato scalpore e alimentato il dibattito nelle città con il tasso di contagio più alto. "Quei focolai - ha aggiunto commentando proprio quei dati Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell'Anci - sono nati da funerali, matrimoni, e nei comuni più piccoli si conoscono tutti, quindi è più facile che a un funerale partecipino tante persone".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento