Attualità

La storia di Stefania, la 'creativa' che trasforma le lenzuola in mascherine (per raccogliere fondi per l'ospedale)

Il ricavato delle mascherine (non mediche) - una libera offerta - viene interamente devoluto agli Ospedali Riuniti di Foggia, andando a 'rimpinguare' i conti delle raccolte fondi avviate a sostegno delle strutture ospedaliere locali, fortemente messe alla prova dal Covid-19

Stefania D’agrippino

Contro il Coronavirus ognuno può e deve fare la propria parte. Con fantasia e creatività, mettendo le proprie capacità al servizio della comunità.

Esattamente come Stefania D’agrippino, giovane 'creativa' di Troia, che ha deciso di trasformare lenzuola in mascherine (non mediche), il cui ricavato - una libera offerta - viene interamente devoluto agli Ospedali Riuniti di Foggia, andando a 'rimpinguare' i conti delle raccolte fondi avviate a sostegno delle strutture ospedaliere locali, fortemente messe alla prova dal Covid-19. L'iniziativa di Stefania, a lavoro con la sua macchina da cucire, incassa il sostegno dei suoi concittadini: "Un bel gesto di condivisione per un fine nobile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia di Stefania, la 'creativa' che trasforma le lenzuola in mascherine (per raccogliere fondi per l'ospedale)

FoggiaToday è in caricamento