rotate-mobile
Attualità Torremaggiore

Di Pumpo chiude tutto a Torremaggiore a Pasqua e Pasquetta: "Nessun alibi per gli irresponsabili"

Emessa una nuova ordinanza per le festività, allo scopo di impedire alla popolazione di riversarsi negli esercizi commerciali, alimentari, tabaccherie e distributori di benzina. Resteranno aperte solo le farmacie e parafarmacie

"Arriva Pasqua e tutti, giustamente, ci preoccupiamo di cosa potrebbe accadere domenica e lunedì dell'Angelo, considerata la forte inclinazione ad evadere la regola del restate a casa. Non ho molti mezzi per 'rinchiudere' i cittadini nelle proprie abitazioni e, per quanto possa fare leva sulla Polizia Locale, è palese che nessuna pattuglia ha il 'dono dell'ubiquità'". 

Così il sindaco di Torremaggiore Emilio Di Pumpo annuncia di aver firmato l'ordinanza numero 29 del 6 aprile 2020 che dispone la chiusura totale di tutti gli esercizi commerciali, alimentari, tabaccherie, distributori di benzina, edicole e distributori automatici collocati nelle pertinenze degli stessi esercizi, per le giornate del 12 e 13 aprile, ad eccezione delle farmacie e parafarmacie.

"Nonostante il governo abbia limitato notevolmente i 'poteri' dei sindaci, ho ritenuto comunque opportuno emettere l'ordinanza con lo scopo principale di eliminare qualunque alibi ai cittadini irresponsabili che le inventano tutte pur di uscire di casa. E considerato che anche io sono consapevole della grande tendenza a continuare a riunirsi in famiglia per consumare appetitosi pranzetti, ma non essendoci possibilità di intrufolarsi casa per casa, con la presente ordinanza, intanto vi tolgo l'alibi per scendere in strada. Così facendo, non c'è autocertificazione che regga nelle giornate di Pasqua e Pasquetta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Pumpo chiude tutto a Torremaggiore a Pasqua e Pasquetta: "Nessun alibi per gli irresponsabili"

FoggiaToday è in caricamento