Attualità

Ritorno a scuola in presenza, Lopalco fiducioso: "Quota di adolescenti vaccinati ci fa stare tranquilli"

L'assessore fiducioso sul ritorno in classe: "Il calendario ci consentirà di far partire la scuola avendo già una quota significativa di adolescenti vaccinati". Ma non disdegna lo sviluppo della Dad: "Può consentire a un bambino che magari ha la febbre di seguire la lezione da casa"

Comincerà il 20 settembre e chissà che non sia il giorno della vera ripartenza. Perché dall'avvento del Covid, la scuola è stata uno dei bersagli preferiti della pandemia. In Puglia, tra ordinanze e zona rossa prolungata, sono pochi gli studenti ad aver seguito le lezioni in classe durante l'anno. Molti, invece, sono i ragazzi che, a conti fatti, l'anno scolastico lo hanno trascorso davanti al monitor del pc di casa. 

Il 20 settembre può essere una data significativa, anche perché alla vaccinazione degli insegnanti, cominciata a marzo, ha fatto seguito quella degli adolescenti, ancora in corso. Due motivi più che ragionevoli per immaginare una scuola con le classi nuovamente piene, seppur mantenendo ancora la cautela e l'utilizzazione dei dispositivi di protezione. 

"Se la circolazione virale resterà bassa, spero si possa tornare in presenza e senza alcun timore. Anche perché il calendario scolastico ci consentirà di far partire la scuola avendo già una quota significativa di adolescenti vaccinati, garantendoci grandissime coperture. Questo ci rende abbastanza tranquilli sulla ripresa in presenza", ha dichiarato a FoggiaToday Pier Luigi Lopalco. 

Tuttavia, l'assessore alla Sanità non boccia affatto la Dad, ritenendola una opportunità da sviluppare per il futuro: "L'esperienza della Dad spero non venga abbandonata. È un supporto, una risorsa in più. Pensate al bambino che magari ha un po' di febbre e non può andare a scuola. Potrebbe seguire la lezione restando a casa. Spero che questo sia servito a introdurre un elemento di innovazione nella nostra didattica". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno a scuola in presenza, Lopalco fiducioso: "Quota di adolescenti vaccinati ci fa stare tranquilli"

FoggiaToday è in caricamento