Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità

Nuova ondata in atto, Lopalco: "Prevalenza di contagi tra adolescenti e giovani adulti, ma basso numero di ricoveri grazie ai vaccini"

Anche i dati in Italia confermerebbero quanto accaduto già in altri Paesi europei: "Ma grazie all'intervento vaccinale dovremmo aspettarci un numero di ospedalizzazioni decimato"

"C'è onda e onda". L'assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco analizza l'attuale situazione epidemiologica in Italia e in Puglia, confermando quanto già annunciato in altri Paesi dell'Unione Europea, circa l'inizio di una nuova ondata: "Siamo di fronte ad una nuova ondata pandemica? Osservando quello che è già avvenuto in mezza Europa e alla rapidità di diffusione della variante delta, la risposta è Sì".

Su quali possono essere gli scenari futuri, Lopalco conferma quanto già dichiarato a FoggiaToday: "Difficile quantificarlo con estrema precisione, ma con una valutazione spannometrica mi sentirei di azzardare che, a parità di casi positivi, dovremmo aspettarci un numero di ospedalizzazioni decimato grazie all'intervento vaccinale".

Anche in Puglia ormai la variante Delta sta diventando dominante, con una diffusione prevalente su adolescenti e giovani adulti: "Dal confronto con quanto successe all'avvio della seconda ondata pandemica in autunno, questa differenza è evidente. In ottobre le incidenze maggiori infatti si registravano fra adulti ed anziani".

Secondo l'epidemiologo, questi dati confermerebbero l'efficacia dei vaccini: "L'incidenza di positività più bassa si registra nei gruppi di età al di sopra dei 60 anni, dove in Puglia abbiamo raggiunto una copertura con una dose superiore al 90%. Se questa 'fiammata' legata alla variante Delta dovesse esaurirsi entro l'estate - conclude Lopalco - senza una analoga ondata di ricoveri, possiamo davvero affermare che la tanto agognata convivenza con il virus si stia realizzando. Insomma, vacciniamo, vacciniamo, vacciniamo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova ondata in atto, Lopalco: "Prevalenza di contagi tra adolescenti e giovani adulti, ma basso numero di ricoveri grazie ai vaccini"

FoggiaToday è in caricamento