Emergenza Covid, non si arrestano gli esempi di generosità: la 'Vinorte' dona macchinari al 'Riuniti' e premia i suoi dipendenti

L'azienda di Orta Nova ha donato cinque ventilatori polmonari, un ecografo portatile ed un computer portatile al Policlinico Riuniti di Foggia, consegnati nei giorni scorsi. Inoltre, ha deciso di stanziare mille euro a ciascuno dei suoi 42 dipendenti

La situazione che sta vivendo il nostro Paese è un fatto storico e la gravità del momento richiede che tutti i cittadini, ognuno nei propri ruoli, contribuiscano ad alleviare e a combattere la pandemia. Per questa ragione Vinorte, l’azienda a conduzione familiare di Orta Nova che dal 1966 opera nel settore vinicolo, ha deciso di dare il suo contributo al nostro territorio. La famiglia Lavacca, titolare dell’azienda ha donato cinque ventilatori polmonari, un ecografo portatile ed un computer portatile al Policlinico Riuniti di Foggia, consegnati nei giorni scorsi.

Inoltre, i titolari dell’azienda hanno deciso anche di premiare i loro dipendenti che, con il loro impegno quotidiano, hanno offerto un reale contributo al tessuto economico e sociale del nostro Paese. In questo periodo di emergenza e ristrettezze dovute al Coronavirus ci sono stati lavoratori che hanno continuato a prestare la propria attività in eccezionali condizioni di disagio per le misure precauzionali rese obbligatorio per evitare il contagio. Tra questi anche i 42 dipendenti della Vinorte, a cui  l’azienda ha stanziato un contributo netto di mille ciascuno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con queste iniziative – spiegano i titolari - vogliamo testimoniare concretamente la nostra riconoscenza ai nostri dipendenti per il loro impegno e il loro sforzo quotidiano, in questo particolare periodo. Ma, soprattutto, abbiamo deciso di aiutare chi – ieri, oggi e domani – è in prima linea per combattere questa guerra contro un nemico invisibile. Noi siamo un’azienda di questo territorio che attinge le materie prime per il suo prodotto, che viene commercializzato nel nord Italia e in Europa, e ci è sembrato giusto dare un contributo alle strutture del nostro territorio e al loro personale che combattono questa crisi sanitaria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento