rotate-mobile
Attualità

Coronavirus: verso il nuovo modello di autocertificazione del Dpcm del 26 aprile 2020

Con l'inizio della fase 2 sarà disponibile online il nuovo modello di autocertificazione. Vediamo quali saranno i cambiamenti

L'emergenza sanitaria legata al Covid-19 è ancora in atto; ci apprestiamo a entrare nella fase 2 che comporta la riapertura di alcune attività, mentre per quanto riguarda gli spostamenti sarà a disposizione online il nuovo modello di autocertificazione ancora obbligatorio per tutti i cittadini.

Nel nuovo documento oltre ai dati personali obbligatori per legge e a dichiarare di non essere positivi al virus, rimane ancora necessario informare le autorità competenti qual è il motivo dello spostamento, consetito solo per:

  • lavoro
  • acquisto di beni di prima necessità
  • motivi di salute
  • rientrare presso il proprio domicilio o residenza

Inoltre, bisogna indicare la destinazione e da quando si è iniziato lo spostamento.

Il nuovo modello sarà scaricabile sul sito del Mnistero, cliccando qui.

Come si legge su QuiFinanza "il nuovo modulo terrà naturalmente conto delle novità introdotte dall’ultimo Dpcm, come la visita ai congiunti e il ritorno al proprio domicilio o residenza. Ma si dovranno giustificare anche gli spostamenti per partecipare alle celebrazioni funebri (aperte solo ai parenti stretti, fino a un massimo di 15 persone), per recarsi in giardini e parchi pubblici rigorosamente con ingressi contingentati, per fare attività sportiva all’aperto, e per andare al lavoro per tutti quei dipendenti dei settori che hanno ricevuto il semaforo verde del Governo"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: verso il nuovo modello di autocertificazione del Dpcm del 26 aprile 2020

FoggiaToday è in caricamento