Domenico, il foggiano in trincea nella Londra ai tempi del Coronavirus: "Governo sottovaluta, non mi fanno tornare"

Domenico lavora a Londra. "Hanno cancellato il mio volo". Ci sono casi positivi al Covid-19: "Non ci permettono di tornare ma allo stesso tempo ci obbligano a continuare a lavorare come se nulla fosse"

Domenico di Poggio Imperiale

Domenico è spaventato, dalle parole ma anche dai fatti. E da quel volo - cancellato - che lo avrebbe riportato in Italia, a Napoli. E dall'aeroporto partenopeo nella sua Poggio Imperiale.

E non è l'unico foggiano o pugliese a dover fare i conti con la Londra ai tempi del Coronavirus. A preoccuparlo è la gestione dell'emergenza sanitaria del Governo, che "ha deliberatamente deciso che non prenderà nessuna misura di precauzione. Non ci permettono di tornare ma allo stesso tempo ci obbligano a continuare a lavorare come se nulla fosse" spiega.

Eppure il numero dei contagi cresce e anche negli ospedali ci sono pazienti positivi al Covid-19. "Nessuno porta le mascherine e gli accessi non sono controllati. In più, anche se hai i sintomi, non ti vengono a fare il test" denuncia.

A Londra da ormai sette anni, Domenico è preoccupato dalle dichiarazioni del premier Boris Johnson: "Ha ripetuto che il suo governo non prenderà le stesse misure dell'Italia, definendole "draconian measures". Ha inoltre detto, scatenando polemiche, di prepararci a perdere i nostri cari".

Non nasconde la paura che i contagi siano molti di più di quelli dichiarati finora. "Purtroppo la mancanza di trasparenza sta creando panico tra le persone, che hanno preso d'assalto i supermercati".

L'NHS, il Sistema Sanitario Nazionale, consiglia a chiunque abbia i sintomi di restare in casa e di recarsi in ospedale solo in caso di un grave peggioramento: "E' una situazione assurda, non facendo i tamponi non capisco come facciano ad avere dei numeri ufficiali sui contagi".

Mentre scriviamo, Alitalia, in coordinamento con l'Unità di Crisi della Farnesina, fa sapere di stare predisponendo una serie di voli speciali per permettere a migliaia di connazionali di rientrare in Italia, e continuerà anche ad operare verso alcuni Paesi che hanno disposto provvedimenti restrittivi ai cittadini italiani e a passeggeri che hanno soggiornato in Europa. Alitalia continuerà ad operare da Roma Fiumicino due voli al giorno su New York e su Londra per permettere ai cittadini italiani e stranieri, tra i quali molti studenti, di rientrare nei rispettivi luoghi di residenza.

Domenico resta in attesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Blitz antidroga nell'alto Tavoliere: una dozzina di arresti e perquisizioni nell'operazione 'Jolly'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento