Coronavirus a Foggia: la protezione civile attiva numero dedicato ai sordomuti

Il numero, da utilizzare tramite Whatsapp, aiuterà le persone impossibilitate a muoversi dai domicili, per le emergenze acquisto spesa, acquisto medicinali e per l'emergenza sanitaria

Immagine di repertorio

In questo periodo di emergenza sanitaria tanti sono i servizi messi a disposizione dei cittadini più deboli della città di Foggia e della Capitanata, soprattutto anziani e disabili, affinché possano soddisfare le loro esigenze di vita rimanendo a casa. Nel contempo, molto spesso ci si dimentica che tra i cittadini più deboli ci sono anche tanti sordi, che non hanno la possibilità di fruire dei servizi, la maggior parte raggiungibili telefonicamente, messi a disposizione della collettività.

Questo è il tema discusso questa mattina dall’ex consigliere comunale e attuale segretario cittadino della Lega-Salvini Puglia Antonio Vigiano e dal Presidente Provinciale di Foggia dell’Ente Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi – ONLUS Ferdinando Cericola presso la Protezione Civile di Foggia, che raccogliendo le giuste richieste del rappresentante dei sordi della Capitanata ha messo a disposizione un numero di telefono dedicato, da utilizzare tramite wathsapp, a cui i sordi della Capitanata, chiaramente quelli impossibilitati a muoversi dai loro domicili, potranno fare riferimento per l’emergenza acquisto spesa, per l’emergenza acquisto medicinali e per l’emergenza sanitaria. 

L’operatore addetto al numero di telefono dedicato, a sua volta, trasferirà l’emergenza segnalata dai sordi al relativo servizio e, quindi, al servizio che si occupa dell’acquisto della spesa, al servizio che si occupa dell’acquisto dei medicinali o, in caso di segnalazione di una emergenza sanitaria, contattando i servizi preposti dell’Asl, come ad esempio il 118. 

Per accedere al servizio dedicato ai sordi si dovrà inviare un messaggio whatsapp al seguente numero di telefono “329.1003705”, dove andrà inizialmente scritto “Sos sordi”, seguito dal nome, cognome, indirizzo e città del soggetto richiedente. Successivamente andrà specificato il tipo di emergenza: "Emergenza spesa" o "Emergenza medicinali" o "Emergenza sanitaria" seguito da una breve descrizione della specifica richiesta. 

"Mi preme ringraziare la Protezione Civile di Foggia, nello specifico il responsabile D’Agrosa Luigi, per la sensibilità mostrata nei confronti dei sordi della Capitanata e per l’impegno profuso nell’attivare prontamente un servizio telefonico a loro dedicato", ha dichiarato l'avvocato Antonio Vigiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento