Attualità

Emergenza Coronavirus, incontri parrocchiali sospesi fino al 15 marzo: a messa niente abbracci e strette di mano

La decisione della Diocesi di Lucera-Troia: stop a catechismo e incontri di formazione. E si ribadiscono le misure di precauzione da osservare durante le celebrazioni

Emergenza Coronavirus, anche la Diocesi di Lucera-Troia si attiene al decreto governativo e fino al 15 marzo sospende tutti gli incontri parrocchiali di catechesi e formazione. 

Inoltre, si ribadiscono le indicazioni già in essere da diversi giorni: porgere l’Eucarestia nelle mani dei comunicandi, assicurandosi che la sacra Particola venga assunta dinanzi al Ministro che la distribuisce; evitare assolutamente, tranne il celebrante principale o il diacono che lo assiste, la comunione direttamente al Calice del Vino consacrato; astenersi dall’abbraccio o dalla stretta di mano come segno di pace o come partecipazione alla gioia in caso di festa o al lutto in caso di funerali; celebrare il sacramento della Penitenza con una prudenziale distanza tra confessore e penitente, prevedendo uno spazio riservato o, meglio, un locale adibito alla celebrazione del Sacramento; svuotare le acquasantiere e di curare, con più impegno, l’igiene dei locali parrocchiali.

Il vescovo Giuliano chiede anche di "evitare, almeno in questa drammatica contingenza, polemiche “devozionali”. Fratelli e figli, stiamo davvero vivendo un’emergenza sanitaria e sociale. Siamo, perciò, tutti chiamati alla intelligente collaborazione con le autorità dello Stato e alla solidarietà, che si manifesta pure in un’inedita reimpostazione di vita.

Sia questo il tempo, per tutti, piccoli e grandi, di una più assidua meditazione della sacra Scrittura e di una più intensa preghiera personale e familiare. Il Signore abbia di noi misericordia, e ci conceda giorni sereni. Sono vicino a ciascuno e a tutti. E, con affetto, vi benedico". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Coronavirus, incontri parrocchiali sospesi fino al 15 marzo: a messa niente abbracci e strette di mano

FoggiaToday è in caricamento