menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si può andare anche a "ciammaruchelle", more e funghi (ma solo nel proprio comune)

Un emendamento al decreto Covid targato Fdi e approvato oggi consente le attività di raccolta a mano di prodotti agricoli e selvatici non legnosi. Si potrà uscire per raccogliere lumache, more e bacche

Si potrà andare a lumache, more e bacche. "Le attività di raccolta a mano di prodotti agricoli e selvatici non legnosi" sono concesse da un emendamento al decreto Covid approvato all'unanimità dalla Camera, targato Fratelli d'Italia, prima firmataria Monica Ciaburro.

I prodotti selvatici compresi nell'attività di raccolta di prodotti selvatici non legnosi (codice Ateco 02.30) sono funghi, tartufi, bacche, frutta in guscio, balata e altre gomme simili al caucciù, sughero, gommalacca e resine, balsami, crine vegetale, crine marino, ghiande, frutti dell’ippocastano, muschi e licheni.

La raccolta è consentita solo all'interno del proprio comune e rispettando la normativa vigente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento