Attualità

Contagi a scuola, Lopalco: "Ce lo aspettavamo". Presto linee guida per il rientro in classe da malattia. "Tamponi solo per casi sospetti o acclarati"

L'epidemiologo, assessore alla Sanità della Regione Puglia in pectore, annuncia chiarimenti rispetto alle indicazioni dopo le assenze per malattia: "Abbiamo registrato una eccessiva e inutile richiesta di tamponi anche quando c'è una chiara diagnosi di no Covid"

"Il tampone per il rientro in classe da malattia va chiesto ed effettuato solo se c'è un caso sospetto o acclarato". Lo ha detto all'Ansa l'epidemiologo Pierluigi Lopalco, assessore pugliese alla Sanità in pectore.

"Stiamo predisponendo dei chiarimenti alle linee guida nazionali sui rientri a scuola degli studenti e bambini dei nidi - spiega - dopo un'assenza per malattia, perché abbiamo registrato una eccessiva e inutile richiesta di tamponi anche quando c'è, da parte dei medici e pediatri, una chiara diagnosi di no Covid". Nei primi giorni di apertura delle scuole, ci sono stati diversi casi di contagio da Covid19: "Una situazione normalissima - sostiene Lopalco - ce lo aspettavamo e non sta accadendo nulla che non avessimo preventivato. Ma non c'è alcun allarme particolare". Le incertezze riguardano i rientri a scuola degli studenti dopo un'assenza per malattia: "Stiamo notando una eccessiva posizione di difesa sul tema - prosegue Lopalco - per questo stiamo predisponendo dei chiarimenti. Il tampone per il rientro va chiesto ed effettuato solo se c'è un caso sospetto o acclarato". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi a scuola, Lopalco: "Ce lo aspettavamo". Presto linee guida per il rientro in classe da malattia. "Tamponi solo per casi sospetti o acclarati"

FoggiaToday è in caricamento