Concorso pubblico per radiologi: la direzione dei Riuniti risponde sui "presunti ritardi", l'elogio di Dattoli al personale

La direzione generale dell'azienda ospedaliera-universitaria dei Riuniti, attraverso una nota stampa "rassicura i portavoci di queste preoccupazioni, i candidati e la cittadinanza tutta.

In merito ai presunti ritardi nell’espletamento del concorso per la copertura otto posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Tecnico di Radiologia Medica, di cui quattro riservati ai soggetti appartenenti alle categorie protette di cui all’art. 1, comma 1 della legge n. 68/99, la direzione generale dell'azienda ospedaliera-universitaria dei Riuniti, attraverso una nota stampa "rassicura i portavoci di queste preoccupazioni, i candidati e la cittadinanza tutta.

I fatti esposti dalla direzione dei Riuniti di Foggia

La procedura concorsuale è stata indetta in data 07/08/2018 con provvedimento n. 578 per la copertura complessiva di 12 posti.

Detta dotazione di organico, conseguentemente all’approvazione da parte della Giunta Regionale pugliese del fabbisogno di personale (PTFP) 2018-2020, giusta Delibera n. 707 del 09/04/2019, è stata ampliata a n. 14 posti oltre i n. 4 già riservati ai soggetti di cui alla legge n. 68/99, giusta Delibera del Direttore Generale n. 291 del 31/05/2019.

A tale procedura hanno chiesto di partecipare 748 candidati in possesso dei requisiti generali e specifici previsti dal bando di concorso. Le istanze di partecipazione sono state inoltrate attraverso l’utilizzo di una piattaforma on-line messa a disposizione dall’Azienda Ospedaliero - Universitaria “Ospedali Riuniti” di Foggia e gestita dalla Società Centro Servizi Srl di Matera;

La Commissione Esaminatrice, costituita con deliberazione n. 903 del 21/12/2018 e successiva modifica n. 48 del 24/01/2019, ha previsto le prime due prove, quella scritta e quella pratica, nel giorno 11 aprile 2019, prevedendo la prova scritta nella mattinata e la successiva nel pomeriggio. A conclusione delle suddette prove, sono risultati ammissibili alla prova orale 335, per aver superato le precedenti prove;

La Commissione Esaminatrice, atteso il numero consistente di candidati ammessi a sostenere la prova orale - 335 -, ha stabilito un diario di esame su 5 giorni a partire dal 9 al 13 Settembre 2019 con due sessioni giornaliere, una mattutina e l’altra pomeridiana.

AQvendo la Commissione riscontrato difficoltà nella valutazione dei titoli nel diario di esame predisposto, pubblicato sul sito istituzionale dell’Azienda Ospedaliero - Universitaria “Ospedali Riuniti” di Foggia, con valore di notifica a tutti gli effetti di legge e nei confronti di tutti i candidati ammessi alla prova orale, la Commissione ha, altresì, reso noto che gli stessi avrebbero dovuto esibire i documenti, da fornire in copia, comprovanti le dichiarazioni rese, in sede di compilazione della istanza di partecipazione, sottoforma di autocertificazione ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 al fine di poter, a conclusione della prova orale di tutti gli intervenuti, procedere alla valutazione e validazione dei titoli utili alla redazione della graduatoria generale di merito prevedendo, tra l’altro, le riserve di legge.

Infatti il bando di concorso indetto, oltre alle riserve previste per i soggetti di cui alla legge n. 68/99, ha previsto le riserve dei posti in favore dei militari volontari in ferma prefissata che abbiano completato senza demerito la ferma contratta e cioè VFP1, VFP4, VFB e Ufficiali di complementi in ferma biennale o ferma prefissata.

All’uopo, la piattaforma on-line sopra menzionata, ha previsto, tra le altre cose, la possibilità di indicare l’appartenenza ad una delle categorie citate. Ovviamente, il diverso ed improprio uso di detta possibilità, dichiarata attraverso l’istituto dell’ autocertificazione, comporta l’assunzione di responsabilità descritte dal D.P.R. n. 445/2000.

In corso di espletamento della prova orale, la Commissione Esaminatrice, rilevato la difficoltà lamentata di presentare tutta la documentazione richiesta in copia in sede di espletamento della prova orale da parte dei candidati, ha consentito l’invio della stessa entro il termine stabilito del 13 settembre, coincidente con l’ultima sessione di esame calendarizzata, ribadendo più volte l’importanza di tale adempimento.

Successivamente, a conclusione delle sessioni di esame e senza soluzione di continuità, a partire dal 16 settembre c.a., la Commissione, in ordine alfabetico, per ciascun candidato intervenuto positivamente alla prova orale,  ha iniziato a validare le dichiarazioni rese in occasione della compilazione della istanza di partecipazione, esclusivamente se comprovate con la documentazione acquisita e eventualmente consegnata. In assenza della documentazione probatoria, il punteggio non è stato assegnato. Allo stesso modo, non è stato riconosciuto il beneficio della riserva in mancanza della giusta documentazione comprovante l’eventuale diritto. 

La fase operativa della validazione dei titoli ha richiesto una particolar attenzione con un ulteriore impegno di tempo da parte della Commissione Esaminatrice, atteso la grande quantità di documentazione consegnata ed acquisita, a volte non sufficiente ed altre non necessaria perché attestanti titoli o servizi resi successivi alla data di scadenza del bando e per questo non valutabili.

Questa attività di convalida è in corso di definizione, stante la complessa verifica delle riserve per i servizi di leva. 

E’ appena il caso di evidenziare che nel mese di ottobre 2019 il direttore generale ha pubblicamente elogiato gli uffici amministrativi e in particolare l’Area Gestione del Personale per aver verificato che spesso, vuoi per numero che per esperienze specifiche, non è possibile rinunciare all’apporto degli stessi segretari di commissioni che si trovano contestualmente impegnati in commissioni di particolare impegno, come ad esempio nel caso della lunghissima attività concorsuale degli OSS (24mila domande), senza aver conseguito significativi ritardi sulle procedure, nonostante la contestualità delle stesse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento