rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022

La musica come ponte di pace: nella città di San Pio le note dell'Orchestra di Kharkiv

Ieri a Casa Sollievo della Sofferenza un concerto gratuito riservato al personale e ai pazienti ricoverati dell’ospedale. Questa sera, invece, nel Santuario, l'evento “Armonie per la pace” contro la guerra

La musica come strumento di pace. A riecheggiare nel pronao di Casa Sollievo della Sofferenza sono state le melodie dei grandi compositori ucraini, in un concerto gratuito riservato al personale e ai pazienti ricoverati nell’ospedale di San Pio. L’omaggio musicale è stato offerto, ieri pomeriggio, dell'Orchestra da Camera di Kharkiv, città ucraina a confine con la Russia.

L’evento, di fatto, ha rappresentato una anteprima del concerto ‘Armonie per la pace’ che l’ensemble di 16 elementi terrà questa sera, a San Giovanni Rotondo, nel Santuario di San Pio,  con l’obiettivo di favorire la divulgazione della musica di compositori ucraini attraverso l’esecuzione del loro lavoro all'estero e formato da musiciste ucraine costrette a una fuga precipitosa dal loro Paese. 

Con loro, questa sera, si esibirà l’oboe solista Francesco Di Rosa, considerato dal pubblico e dalla critica come uno dei migliori oboisti nel panorama internazionale, attualmente primo oboe solista nell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e saranno eseguite musiche di Skoryk, Albinoni, Elgar, Vivaldi, Mozart e Cimarosa.

“Armonie per la pace” è un appello all’unione e alla fratellanza in un momento storico drammatico che non solo l’Ucraina ma tutto il mondo sta attraversando. La guerra che genera solo distruzione vuole mettere a tacere la bellezza della musica, che invece diventa fil rouge, collante di speranza e vicinanza a tutti i cittadini ucraini che stanno lottando per il proprio Paese e che, in moltissimi casi, hanno detto addio alla loro casa, al loro lavoro, alla loro vita, cercando un futuro per sé e per i propri figli lontano dalla miseria dei combattimenti. 
 
L’evento, proposto dall’Associazione culturale senza fini di lucro “Società Ideale”, è offerto dal Comune di San Giovanni Rotondo in collaborazione con i Frati Minori Cappuccini, la Banca di Credito Cooperativo, il Centro di Spiritualità Padre Pio, la Casa Sollievo della Sofferenza e la comunità ‘Laudato Si’’ di San Giovanni Rotondo ed è parte di un tour di concerti estivi in Lazio, Campania, Calabria, Sicilia e Puglia, fortemente voluto da Angelo Taddeo, direttore artistico dell’Euro Artist Management (EAM), con la collaborazione di Franco Godono, Presidente di Società Ideale, e del direttore artistico Francesco di Rosa. Non è casuale che, come prima tappa pugliese, sia stata scelta la chiesa di San Pio, luogo di grande spiritualità, fratellanza e accoglienza. L’ingresso al concerto sarà libero, con una raccolta fondi destinata all’orchestra della Filarmonica di Kharkiv.

Copyright 2022 Citynews

Video popolari

La musica come ponte di pace: nella città di San Pio le note dell'Orchestra di Kharkiv

FoggiaToday è in caricamento