Attualità

San Severo dice no all'impianto di trattamento dei fanghi: "Nessun progetto simile ci troverà favorevoli"

A lanciare l'allarme era stato Nazario Tricarico, leader del movimento Città Civile. L'amministrazione rassicura la cittadinanza: la proposta industriale avanzata è stata bocciata. Il Comune ha ritenuto che potesse essere di forte pregiudizio per lo sviluppo enogastronomico e l’economia agricola del territorio

A San Severo non sarà realizzato alcun impianto di trattamento dei fanghi. A smentire categoricamente le voci circolate nelle ultime ore è l'amministrazione comunale. Era stato Nazario Tricarico, leader del movimento Città Civile, a chiedere lumi su un progetto proposto al Comune di cui era stato edotto in maniera molto circostanziata tramite lettera anonima. Secondo le informazioni in suo possesso, la portata dell'impianto sarebbe stata di 70mila tonnellate.

Il Comune conferma l'esistenza del progetto ma precisa che "non ha inteso comunicare nelle scorse settimane informazione alcuna alla cittadinanza su tale possibile realizzazione, perché ha ritenuto di non dover dar corso alla proposta industriale avanzata". L'ipotesi, dunque, è stata scartata.

"A seguito di interlocuzioni avute con l’azienda ed i successivi relativi approfondimenti tecnici effettuati, abbiamo rilevato, appunto, che tale progettualità non rientrava nelle scelte di questa amministrazione. Nel corso di questo mandato sindacale l’indirizzo di questa amministrazione comunale è focalizzato sul potenziamento della vocazione enogastronomica del nostro territorio: intendiamo proseguire nella valorizzazione di tutti quegli elementi paesaggistici che sono alla base del progetto del Mosaico di San Severo". Il Mosaico di San Severo è un programma partecipato di riqualificazione urbana fondato sull'etica del paesaggio, che scaturisce da un percorso di Sperimentazione dello Scenario Strategico del Piano Paesaggistico che include una serie di azioni.

"Vogliamo rasserenare la nostra comunità e ribadire che né l’ipotesi di realizzazione di un impianto per il trattamento dei fanghi né altre ipotesi simili che possano essere ritenute di forte pregiudizio per lo sviluppo enogastronomico e l’economia agricola del nostro territorio, oltre che di offesa alla bellezza paesaggistica del nostro agro, troveranno favorevole l’amministrazione comunale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Severo dice no all'impianto di trattamento dei fanghi: "Nessun progetto simile ci troverà favorevoli"

FoggiaToday è in caricamento